Seguici sui social

Corporazioni

Weedmaps: cause legali minacciano l'ingresso del Nasdaq

Pubblicato il

em

Foto: DR | PYMNTS.com

L'ingresso al WeedMaps, con sede in California, in borsa Nasdaq potrebbe essere a rischio. Questa settimana, la società madre di weedmaps ha rivelato, in una presentazione agli investitori con le autorità di regolamentazione dei titoli statunitensi, che un'indagine federale sull'industria della cannabis che coinvolge il gigante della pubblicità rimane "irrisolta".

La divulgazione solleva interrogativi sullo stato attuale dell'indagine e se potrebbe influenzare i piani di weedmaps di aprire il proprio capitale agli investimenti pubblici nel Nasdaq attraverso un accordo con una società di acquisti speciali, che valuta a US $ 1,5 miliardi la nuova società creato con la transazione.

Tuttavia, la società madre della società, WM Holding Co., ha incluso nella sua presentazione agli investitori la seguente "informativa integrativa per gli investitori", relativa a un'indagine del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti (DOJ), più specificamente un mandato di comparizione relativo ai registri delle trattative commerciali della società:

“Il 10 novembre 2020, l'indagine del Dipartimento di Giustizia non è stata risolta. Dal nostro dialogo con il DOJ, discussioni produttive hanno portato alla possibile risoluzione, ma non è stato raggiunto alcun accordo ”, osserva la presentazione nell'ultima pagina del documento. “Dopo una consegna iniziale di documenti nel novembre 2019, è in arrivo altra documentazione in risposta alla citazione pausa, in attesa di discussioni sulla risoluzione della questione. "

Il pubblico ministero non si pronuncia 

L'ufficio del procuratore degli Stati Uniti per il distretto orientale della California, che ha emesso il mandato di comparizione all'allora genitore di Weedmaps nel settembre 2019 - Ghost Management Group - ha rifiutato di commentare la divulgazione.

La citazione ha identificato quasi 100 aziende e individui nel settore della cannabis e ha richiesto una grande quantità di record di mappe delle infestanti relative all'intera storia dell'azienda dal 2008.

Finora, il DOJ non ha presentato alcuna accusa relativa alle indagini.

I dettagli dell'indagine potrebbero annullare l'accordo tra weedmaps e Silver Spike

Il consulente di New York Matt Karnes, direttore di Consulenti GreenWave, con sede a New York, ha affermato di ritenere che la divulgazione "solleverà molte questioni tra gli azionisti". Karnes ha sottolineato che la società di acquisizione per scopi speciali (SPAC), attraverso la quale weedmaps intende diventare pubblica - Silver Spike Acquisition Corp. - puoi ancora disporre dell'accordo se gli investitori non sono soddisfatti della quantità di dettagli divulgati da weedmaps.

“C'è incertezza. Questa transazione, non sappiamo cosa concluderà il Dipartimento di Giustizia o quali altri problemi esistono ", ha detto Karnes. "Se fossi un azionista di Silver Spike, penserei molto all'approvazione di questa transazione".

Leggi la citazione del Dipartimento di Giustizia su Giornaliera della marijuana quotidiana

 

____________________________________________________________________________________________________

[Disclaimer: tieni presente che questo testo è stato originariamente scritto in portoghese ed è tradotto in inglese e in altre lingue utilizzando un traduttore automatico. Alcune parole potrebbero differire dall'originale e potrebbero verificarsi errori di battitura o errori in altre lingue.]

____________________________________________________________________________________________________

Cosa fai con 3€ al mese? Diventa uno dei nostri Patroni! Se ritieni che il giornalismo cannabico indipendente sia necessario, iscriviti a uno dei livelli di il nostro account Patreon e avrai accesso a regali unici e contenuti esclusivi. Se siamo in tanti, con poco possiamo fare la differenza!

+ post

Sono uno dei direttori di CannaReporter, che ho fondato insieme a Laura Ramos. Vengo dall'isola unica di Madeira, dove attualmente risiedo. Mentre ero a Lisbona alla FCUL studiando Ingegneria Fisica, sono stato coinvolto nella scena nazionale della canapa e della cannabis, avendo partecipato a diverse associazioni, alcune delle quali sono ancora membro. Seguo l'industria globale e in particolare i progressi legislativi relativi ai diversi usi della cannabis.

Sono contattabile via email all'indirizzo joao.costa@cannareporter.eu

Clicca qui per commentare
Sottoscrivi
Notifica

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Pubblicità


Guarda il documentario "Pazienti"

Documentario Pazienti Laura Ramos aiutaci a crescere

Recentes mais

Internazionale20 ore fa

La polizia tedesca chiarisce di non aver suggerito il consumo di cannabis (al posto dell'alcol) ai tifosi inglesi a Euro 2024

La polizia di Gelsenkirchen, in Germania, è stata citata in un notiziario secondo cui l'attenzione sarebbe stata più focalizzata sui tifosi...

Eventiore 1 fa

Le sostanze sintetiche minacciano l'enorme successo di Mary Jane Berlin

Ci si aspettava che questa edizione di Mary Jane Berlin sarebbe stata il più grande raduno di sempre della comunità della cannabis in...

Nazionalegiorni fa 3

L'ICAD promuove un'indagine europea sul consumo di droga in Portogallo

L'Istituto per le dipendenze e le dipendenze (ICAD) ha lanciato la quarta edizione dell'indagine web europea sulle droghe...

Eventigiorni fa 4

Maren Krings, autrice del libro “H is for Hemp”, presenta oggi a Lisbona un documentario sull'Ucraina

Maren Krings, fotoreporter e autrice del libro “H is for Hemp” è oggi a Lisbona per presentare il suo nuovo...

Internazionalegiorni fa 6

USA: la pediatra Bonni Goldstein lancia una petizione contro il divieto dei medicinali naturali a base di CBD in California

La pediatra nordamericana Bonni Goldstein mette in guardia dal tentativo di vietare i medicinali derivati ​​dal CBD naturale...

Internazionalegiorni fa 6

In Europa sono quasi 23 milioni i consumatori di cannabis, la sostanza illecita più consumata

La cannabis continua ad essere di gran lunga la sostanza illecita più consumata in Europa. Sono queste le conclusioni del “Rapporto...

Eventigiorni fa 7

Mary Jane celebra per la prima volta in Germania la cultura della cannabis legale

È il prossimo fine settimana, dal 14 al 16 giugno, che avrà luogo la consueta Mary Jane, presso la Messe...

Eventisettimane fa 2

CB Club riunisce i professionisti della cannabis in attesa di Mary Jane, a Berlino

In attesa del CB Expo (Cannabis Business Expo and Conference), che si svolgerà a Dortmund, nel mese di settembre, la CB Company...

rapportosettimane fa 2

Sud Africa: la legalizzazione di un settore già fiorente

Nelle settimane precedenti le elezioni dell'Assemblea Generale in Sud Africa, mercoledì scorso, 29 maggio, si sono svolte...

intervistesettimane fa 2

Rui Reininho: “Penso che sia davvero strano che i miei colleghi della GNR mettano il naso nelle proprietà delle persone per vedere cosa fa questa pianta”

Rui Reininho, musicista portoghese divenuto famoso come cantante dei GNR, non ha bisogno di presentazioni. Contrariamente a quanto molti pensano, non ha trovato...