Seguici sui social

Canapa

L'industria della canapa ha mostrato segni di crescita nel 2020, nonostante le contingenze

Pubblicato il

em

Foto: DR | Cannareporter

A New Frontier Data ha effettuato una revisione del settore della canapa negli Stati Uniti d'America e dimostra che, nonostante le interruzioni e la pandemia, l'anno 2020 è stato un anno fondamentale per la crescente industria della canapa.

In una recensione pubblicata il 17 dicembre, dal titolo “Il mercato della canapa nel 2020“Sono stati analizzati diversi argomenti di rilevanza per l'industria, dal comportamento dei consumatori alle fluttuazioni del reddito e dei prezzi nella produzione di canapa.

La crescita esplosiva dell'industria della cannabis ha generato un certo entusiasmo internazionale, con oltre il 90% degli americani che ha sentito parlare di CBD (cannabidiolo). Man mano che i consumatori acquisiscono sempre più familiarità con i derivati ​​della canapa, i marchi nazionali di beni di consumo attendono l'opportunità di lanciare o acquisire i propri marchi nel 2021.

In Europa e in America Latina, la prevalenza del CBD è stata stimolata dai prezzi bassi, causati dal grande eccesso di offerta di materiale di canapa coltivato nel 2020. Poiché tra il 40% e il 60% delle colture del 2019 non è stato venduto, la biomassa in eccesso ha ridotto drasticamente i prezzi.

La regolamentazione confusa ostacola ulteriori progressi nel settore

Nonostante la popolarità della canapa tra i consumatori, l'incapacità delle agenzie governative di creare regole chiare e sensate per i prodotti di canapa ha soffocato la crescita del settore. Alla fine dell'anno, i vortici intorno alla legislazione, le proposte di regolamenti e la regola finale provvisoria dell'USDA hanno creato un ambiente instabile, rendendo praticamente impossibile la pianificazione aziendale e minacciando la redditività economica di molti trasformatori di canapa. Tuttavia, molte aziende hanno grandi speranze per l'anno a venire, principalmente da una decisione positiva della Federal Drugs Administration (FDA), che sotto l'amministrazione di Biden potrebbe stimolare un nuovo ciclo di espansione.

Anche le applicazioni di canapa non CBD sono aumentate nel 2020. Le importazioni statunitensi di semi di canapa dovrebbero raggiungere livelli record quest'anno, nell'ordine di $ 97,7 milioni, poiché il cambiamento nel comportamento dei consumatori ha stimolato la crescita di cibi sani .

La fibra di canapa - e le sue corrispondenti applicazioni industriali - ha faticato a decollare a causa della crisi di capitale inaspettata causata dalla pandemia COVID-19. Tuttavia, l'industria della fibra di canapa ha gettato le basi per la crescita futura, poiché alcuni dei primi veri impianti di strippaggio degli Stati Uniti sono stati aperti con l'aspettativa di iniziare le operazioni nel 2021.

Mentre il 2020 volge al termine, la canapa rimane un'industria con un potenziale positivo nelle economie colpite dalla pandemia globale.

Ci sono ragioni per essere ottimisti sul futuro: la crescita della domanda dei consumatori di CBD non mostra segni di arresto, l'aumento della domanda di proteine ​​vegetali sta guidando il mercato dei semi e le proposte di azione per il clima del governo Biden possono catalizzare le applicazioni canapa industriale. Tuttavia, le lezioni tratte dal 2020 servono a ricordare che le contingenze del settore non possono essere sempre pianificate e gli operatori della canapa devono costruire imprese in grado di affrontare le incertezze e adattarsi rapidamente a uno scenario aziendale in rapida evoluzione.

Immagine rappresentativa del settore statunitense in relazione al mercato della canapa, pubblicata da New Frontier Data

 

____________________________________________________________________________________________________

[Disclaimer: tieni presente che questo testo è stato originariamente scritto in portoghese ed è tradotto in inglese e in altre lingue utilizzando un traduttore automatico. Alcune parole potrebbero differire dall'originale e potrebbero verificarsi errori di battitura o errori in altre lingue.]

____________________________________________________________________________________________________

Cosa fai con 3€ al mese? Diventa uno dei nostri Patroni! Se ritieni che il giornalismo cannabico indipendente sia necessario, iscriviti a uno dei livelli di il nostro account Patreon e avrai accesso a regali unici e contenuti esclusivi. Se siamo in tanti, con poco possiamo fare la differenza!

+ post

Sono uno dei direttori di CannaReporter, che ho fondato insieme a Laura Ramos. Vengo dall'isola unica di Madeira, dove attualmente risiedo. Mentre ero a Lisbona alla FCUL studiando Ingegneria Fisica, sono stato coinvolto nella scena nazionale della canapa e della cannabis, avendo partecipato a diverse associazioni, alcune delle quali sono ancora membro. Seguo l'industria globale e in particolare i progressi legislativi relativi ai diversi usi della cannabis.

Sono contattabile via email all'indirizzo joao.costa@cannareporter.eu

Clicca qui per commentare
Sottoscrivi
Notifica

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Pubblicità


Guarda il documentario "Pazienti"

Documentario Pazienti Laura Ramos aiutaci a crescere

Recentes mais

Eventigiorni fa 2

CannaTrade torna a Zurigo dal 24 al 26 maggio

CannaTrade – Fiera e Festival Internazionale della Canapa di Zurigo raggiunge la maggiore età nel 2024, celebrando la sua 18esima...

comunicati stampagiorni fa 3

Il Gruppo SOMAÍ e la sua controllata RPK Biopharma espandono la partnership con Cookies per includere l'Europa e il Regno Unito

LISBONA, PORTOGALLO, 16 maggio 2024 /EINPresswire.com/ — Il gruppo SOMAÍ (“SOMAÍ”) e la sua controllata, RPK Biopharma hanno ampliato...

Nazionalegiorni fa 6

Portogallo: il consumo stimato di CBD aumenta nonostante il divieto

Il rapporto “Cannabis in Portugal”, realizzato da Euromonitor International, ha diffuso i dati più recenti sull’industria della cannabis,...

Nazionalesettimane fa 1

"Cannabis. Maldita e Maravilhosa”, di Margarita Cardoso de Meneses, esce in libreria il 16 maggio

Margarita Cardoso de Meneses, collaboratrice di CannaReporter®, ha appena pubblicato il libro “Canábis. Maldita e Maravilhosa”, edito da Oficina do...

comunicati stampasettimane fa 2

Montemor-o-Velho: arrestato per coltivazione di cannabis

Il Comando Territoriale di Coimbra, attraverso l'Unità di Investigazione Criminale (NIC) del Distaccamento Territoriale di Montemor-o-Velho, oggi, il 9...

Eventisettimane fa 2

PTMC – Portugal Medical Cannabis riunisce l'industria della cannabis medica il 22 maggio a Lisbona

PTMC – Portugal Medical Cannabis riunirà i professionisti dell’industria della cannabis medica il 22...

Corporazionisettimane fa 2

USA: MedMen dichiara bancarotta con 400 milioni di dollari di debito

Il colosso statunitense della cannabis MedMen è crollato sotto il peso del suo debito, annunciando la scorsa settimana che...

Notiziesettimane fa 2

Lo studio rivela che la legalizzazione della cannabis non aumenta il consumo di altre sostanze

Uno degli argomenti più utilizzati contro la legalizzazione della cannabis per uso adulto o ricreativo è stata l'idea di...

Canapasettimane fa 2

Lettonia: la Hemp School di Obelisk Farm è finalista per l'EFT Green Skills Award 2024

Obelisk Farm continua ad essere riconosciuta in tutto il mondo per il suo approccio unico allo sfruttamento della canapa industriale. Il progetto famiglia, che...

Eventisettimane fa 2

USA: CannMed 24 Innovation & Investment Summit torna a Marco Island, Florida, dal 12 al 15 maggio

È una delle conferenze scientifiche più importanti sull'industria della cannabis terapeutica e torna a Marco Island, in Florida,...