Seguici sui social

Internazionale

Sud Africa: re Khoisan arrestato per aver piantato cannabis davanti alla residenza del presidente Cyril Ramaphosa

Pubblicato il

em

Re Khoisan arrestato dalla polizia a Pretoria, Sud Africa - Foto: BBC

Re Khoisan, leader della comunità indigena sudafricana Khoi-San, è stato arrestato per aver coltivato e venduto cannabis davanti alla residenza ufficiale del presidente sudafricano Cyril Ramaphosa, ha annunciato BBC. Alcuni membri del gruppo etnico più antico del paese, che ora è una piccola minoranza, si erano accampati fuori dagli Union Buildings a Pretoria tre anni fa, chiedendo il riconoscimento ufficiale delle loro lingue.

Re Khoisan crede che il suo arresto sia stato uno stratagemma per allontanarlo dalle immediate vicinanze della residenza del presidente e mettere a tacere la protesta della sua comunità, ma assicura che continuerà a coltivare cannabis e che la prigione non lo tratterrà. “Polizia, avete dichiarato guerra! Siamo stati qui pacificamente e ti inseguiremo", ha gridato durante la sua detenzione.

Le perquisizioni sono state effettuate da 12 agenti di polizia, alcuni con cani e altri a cavallo. Oltre al leader, re Khoisan, sono stati arrestati altri tre membri della comunità, ma tutti sono stati rilasciati il ​​giorno successivo su cauzione. L'arresto è avvenuto dopo che la polizia ha iniziato a raccogliere piante di cannabis e il leader, re Khoisan, si è opposto con veemenza. Nel immagini raccolte per alcuni agenzie della comunicazione sociale, si possono vedere le autorità trascinare le piante a cui si era aggrappato re Khoisan, trascinate anche loro. È stato anche accusato di non indossare una maschera e di essersi rifiutato di indossarla dopo che gli era stato chiesto.

Un gruppo di sostenitori, alcuni vestiti con gli abiti tradizionali della tribù, attendeva all'ingresso del tribunale ballando, cantando e fumando dagga (cannabis). Mentre usciva, il re Khoisan si riferì al News24 che “non possiamo continuare con le leggi degli altri”, poiché i loro antenati fumavano dagga molto prima che gli europei arrivassero nell'Africa meridionale.

Il Sudafrica ha legalizzato il consumo privato (in casa) e l'autocoltivazione per uso proprio di cannabis nel 2018. È stata anche abrogata la legge che puniva i consumatori fino a 25 anni di carcere.

cannabis (o dagga) è usato dalla tribù Khoi-San per scopi medicinali

Secondo le dichiarazioni rese a IOL dalla moglie del leader, la regina Cinzia, il dagga è usato per scopi medicinali, come aiutare le persone che hanno il cancro o la pressione alta. Dice anche che il popolo Khoisan vuole solo un riconoscimento e si lamenta del fatto che il Presidente non mostri la volontà di avviare un dialogo con questa comunità.

Os Khoi San, una delle comunità più antiche del Paese, del continente e del mondo, ha alcuni dei suoi membri, tra cui il leader e sua moglie, che si sono accampati per protesta per più di 3 anni fuori dall'ufficio di Ramaphosa, in uno spazio verde vicino alla statua di Nelson Mandela a Pretoria, una delle 3 capitali del Sud Africa. Tra le altre cose, queste popolazioni indigene chiedono che il governo sudafricano riconosca ufficialmente la loro lingua, che siano la prima nazione indigena e che la parola “colorato” – quando usata in riferimento ai meticci – debba essere rimossa da tutti i paesi. .

Oggi sono una piccola minoranza nel Paese, ma gli scienziati ritengono che questo gruppo etnico sia composto da “popolazioni separate di pastori-raccoglitori e cacciatori-raccoglitori che parlano lingue contenenti “consonanti cricca”, secondo un articolo pubblicato su Science News. Negli ultimi dieci anni, i ricercatori hanno scoperto che il loro DNA ha radici molto più antiche rispetto alle altre forme di DNA mitocondriale che sono state ereditate dagli esseri umani oggi. In altre parole, la diversità contenuta nel DNA di Khoi-San ha la prova di essere una delle più antiche al mondo.

 

____________________________________________________________________________________________________

[Disclaimer: tieni presente che questo testo è stato originariamente scritto in portoghese ed è tradotto in inglese e in altre lingue utilizzando un traduttore automatico. Alcune parole potrebbero differire dall'originale e potrebbero verificarsi errori di battitura o errori in altre lingue.]

____________________________________________________________________________________________________

Cosa fai con 3€ al mese? Diventa uno dei nostri Patroni! Se ritieni che il giornalismo cannabico indipendente sia necessario, iscriviti a uno dei livelli di il nostro account Patreon e avrai accesso a regali unici e contenuti esclusivi. Se siamo in tanti, con poco possiamo fare la differenza!

Clicca qui per commentare
Sottoscrivi
Notifica

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Pubblicità


Guarda il documentario "Pazienti"

Documentario Pazienti Laura Ramos aiutaci a crescere

Recentes mais

Internazionalegiorni fa 3

La polizia tedesca chiarisce di non aver suggerito il consumo di cannabis (al posto dell'alcol) ai tifosi inglesi a Euro 2024

La polizia di Gelsenkirchen, in Germania, è stata citata in un notiziario secondo cui l'attenzione sarebbe stata più focalizzata sui tifosi...

Eventigiorni fa 4

Le sostanze sintetiche minacciano l'enorme successo di Mary Jane Berlin

Ci si aspettava che questa edizione di Mary Jane Berlin sarebbe stata il più grande raduno di sempre della comunità della cannabis in...

Nazionalegiorni fa 5

L'ICAD promuove un'indagine europea sul consumo di droga in Portogallo

L'Istituto per le dipendenze e le dipendenze (ICAD) ha lanciato la quarta edizione dell'indagine web europea sulle droghe...

Eventigiorni fa 6

Maren Krings, autrice del libro “H is for Hemp”, presenta oggi a Lisbona un documentario sull'Ucraina

Maren Krings, fotoreporter e autrice del libro “H is for Hemp” è oggi a Lisbona per presentare il suo nuovo...

Internazionalesettimane fa 1

USA: la pediatra Bonni Goldstein lancia una petizione contro il divieto dei medicinali naturali a base di CBD in California

La pediatra nordamericana Bonni Goldstein mette in guardia dal tentativo di vietare i medicinali derivati ​​dal CBD naturale...

Internazionalesettimane fa 1

In Europa sono quasi 23 milioni i consumatori di cannabis, la sostanza illecita più consumata

La cannabis continua ad essere di gran lunga la sostanza illecita più consumata in Europa. Sono queste le conclusioni del “Rapporto...

Eventisettimane fa 1

Mary Jane celebra per la prima volta in Germania la cultura della cannabis legale

È il prossimo fine settimana, dal 14 al 16 giugno, che avrà luogo la consueta Mary Jane, presso la Messe...

Eventisettimane fa 2

CB Club riunisce i professionisti della cannabis in attesa di Mary Jane, a Berlino

In attesa del CB Expo (Cannabis Business Expo and Conference), che si svolgerà a Dortmund, nel mese di settembre, la CB Company...

rapportosettimane fa 2

Sud Africa: la legalizzazione di un settore già fiorente

Nelle settimane precedenti le elezioni dell'Assemblea Generale in Sud Africa, mercoledì scorso, 29 maggio, si sono svolte...

intervistesettimane fa 2

Rui Reininho: “Penso che sia davvero strano che i miei colleghi della GNR mettano il naso nelle proprietà delle persone per vedere cosa fa questa pianta”

Rui Reininho, musicista portoghese divenuto famoso come cantante dei GNR, non ha bisogno di presentazioni. Contrariamente a quanto molti pensano, non ha trovato...