Seguici sui social

Internazionale

Last Minute: il Consiglio federale di medicina del Brasile sospende la risoluzione 2324/2022

Pubblicato il

em

L'imprevisto sembra essere accaduto in Brasile. Dopo un'intensa settimana di rivendicazioni, la mobilitazione sociale sembra aver avuto un effetto sul Consiglio federale brasiliano di medicina (CFM). Secondo il Signora Teresa Nelma, CFM ha appena sospeso il risoluzione 2324/2022 pubblicato la scorsa settimana, dopo aver presumibilmente avuto compiuto nel corso di oggi una sessione plenaria,. 

Il Consiglio federale di medicina (CFM) si è riunito per discutere la controversa delibera 2324/22, pubblicata il 14 ottobre. La sessione si è conclusa con la decisione dell'ente di sospendere la misura, che limitava l'uso della cannabis medica in Brasile. La risoluzione è stata accolta da pazienti e ONG con mobilitazione sociale e richieste, e si sono svolte sessioni di protesta nelle delegazioni della CFM.

Nella giornata di oggi, la deputata Teresa Nelma ha pubblicato sul suo Instagram un video in cui afferma di aver contattato un membro del CFM, il quale ha confermato che la delibera era già stata sospesa. Il deputato afferma di aver contattato il vicepresidente ad interim di CFM, il dott. João Carlos, che ha confermato la sospensione del provvedimento. Il deputato ha poi chiarito che la risoluzione che resterà in vigore sarà quella precedentemente pubblicata, congratulandosi con il popolo brasiliano per la sua mobilitazione e lotta.

L'accusa aveva anche annunciato l'apertura di un'indagine. Secondo quanto riportato da CannaReporter, Anvisa non ha revocato il proprio regolamento, lasciando CFM isolata e indebolita nella discussione. Diversi parlamentari e deputati hanno avanzato anche proposte di sospensione del provvedimento, che nelle ultime ore sarebbero confermate.

 

Guarda questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tereza Nelma (@terezanelmaal)

 

____________________________________________________________________________________________________

[Disclaimer: tieni presente che questo testo è stato originariamente scritto in portoghese ed è tradotto in inglese e in altre lingue utilizzando un traduttore automatico. Alcune parole potrebbero differire dall'originale e potrebbero verificarsi errori di battitura o errori in altre lingue.]

____________________________________________________________________________________________________

Cosa fai con 3€ al mese? Diventa uno dei nostri Patroni! Se ritieni che il giornalismo cannabico indipendente sia necessario, iscriviti a uno dei livelli di il nostro account Patreon e avrai accesso a regali unici e contenuti esclusivi. Se siamo in tanti, con poco possiamo fare la differenza!

Sono uno dei direttori di CannaReporter, che ho fondato insieme a Laura Ramos. Vengo dall'isola unica di Madeira, dove attualmente risiedo. Mentre ero a Lisbona alla FCUL studiando Ingegneria Fisica, sono stato coinvolto nella scena nazionale della canapa e della cannabis, avendo partecipato a diverse associazioni, alcune delle quali sono ancora membro. Seguo l'industria globale e in particolare i progressi legislativi relativi ai diversi usi della cannabis.

Sono contattabile via email all'indirizzo joao.costa@cannareporter.eu

Clicca qui per commentare
Sottoscrivi
Notifica

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Pubblicità


Guarda il documentario "Pazienti"

Documentario Pazienti Laura Ramos aiutaci a crescere

Recentes mais

Canapagiorni fa 2

Portogallo: uno studio rivela disparità allarmanti nell'etichettatura del CBD, che rimane vietato nel paese

Un recente studio sui prodotti CBD in Portogallo rivela allarmanti disparità tra il contenuto di cannabinoidi pubblicizzato e...

Internazionalegiorni fa 2

Spagna: il Comune di Barcellona chiude dozzine di cannabis club

Il Comune di Barcellona ha avviato una forte repressione nei confronti dei cannabis club della città, ordinando...

Internazionalegiorni fa 4

La Germania approva il primo cannabis social club dopo la legalizzazione

Il ministro dell'Agricoltura della Bassa Sassonia, Miriam Staudte, ha annunciato lunedì che il suo ufficio ha autorizzato il primo club...

Canapagiorni fa 6

La Thailandia sempre più vicina a riclassificare cannabis e canapa come sostanze controllate

La Tailandia ha compiuto un altro passo decisivo verso la ri-vietazione della cannabis nel paese. Venerdì scorso,...

Internazionalesettimane fa 2

L’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (OEDT) diventa l’Agenzia dell’Unione europea per le droghe (EUDA)

Il 2 luglio 2024 l’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (OEDT) diventerà l’Agenzia...

Eventisettimane fa 2

L’ICRS – International Cannabinoid Research Society riunisce medici e ricercatori a Salamanca per il 34° Simposio sui Cannabinoidi

Se pensi che la ricerca sulla cannabis sia qualcosa di recente e che non ci siano ancora abbastanza studi… ripensaci! E...

cronacasettimane fa 3

Terroir 101 – Un'introduzione

Questo articolo inizia una serie di argomenti necessari per coloro che credono che questa pianta meriti di essere venerata ed elevata...

Eventisettimane fa 3

La direttrice di CannaReporter®, Laura Ramos, nominata “Giornalista dell'anno” ai Business of Cannabis Awards

L'industria della cannabis si sta per riunire a Londra per due giorni di Cannabis Europe e una notte di...

comunicati stampasettimane fa 4

Cannabis Europe accoglie i leader europei e nordamericani a Londra per trarre vantaggio dal mercato europeo della cannabis

L’industria della cannabis nordamericana sta creando un movimento significativo attraverso l’Atlantico in quanto leader di questo...

Internazionalesettimane fa 4

La polizia tedesca chiarisce di non aver suggerito il consumo di cannabis (al posto dell'alcol) ai tifosi inglesi a Euro 2024

La polizia di Gelsenkirchen, in Germania, è stata citata in un notiziario secondo cui l'attenzione sarebbe stata più focalizzata sui tifosi...