Seguici sui social
Pubblicità
Pubblicità

Internazionale

USA: Il presidente del National Institute of Military Justice chiede l'estensione della grazia per i reati di cannabis al personale militare

Pubblicato il

em

Rachel VanLandingham, presidente dell'Istituto nazionale di giustizia militare. Foto: DOTT

il presidente di Istituto Nazionale di Giustizia Militare degli Stati Uniti d'America (USA) ha chiesto al presidente Joe Biden di non escludere i militari dalla grazia per i reati legati alla cannabis. In un pezzo di opinione pubblicato sul giornale La Collina, l'ex veterana Rachel E. VanLandingham sostiene che non ha senso considerare solo le sanzioni civili.

Presidente Joe Biden recentemente annunciato il perdono di migliaia di reati e condanne federali legati alla cannabis. Se è vero che questo provvedimento è stato ampiamente applaudito dalla popolazione in generale, c'è chi ha ancora qualcosa da aggiungere, insoddisfatto della portata limitata del provvedimento.

"Il presidente Biden ha trascurato un gruppo di cittadini quando ha recentemente perdonato migliaia di condanne federali per possesso di marijuana: quelli condannati mentre prestava servizio nell'esercito degli Stati Uniti", avverte Rachel E. VanLandingham, professore di diritto alla Southwestern Law School di Los Angeles, Lt. -Pensionato Colonnello dell'aeronautica americana e attuale presidente dell'Istituto nazionale di giustizia militare.

L'errore deve essere "corretto immediatamente"
Il professore ed ex veterano dell'aeronautica afferma che la misura non ha tenuto conto di un gruppo di cittadini: quelli che sono stati condannati mentre prestavano servizio nell'esercito americano. Sebbene la proclamazione presidenziale riguardi le condanne federali, non statali, condona espressamente solo le condanne ai sensi delle leggi penali federali civili e non include i condannati ai sensi delle leggi penali militari.

Secondo l'articolo di opinione pubblicato su The Hill, il presidente del National Institute of Military Justice sostiene che il proclama citi specificamente il Federal Controlled Substances Act e le disposizioni penali statutarie del Distretto di Columbia, senza menzionare il codice penale militare, trovato in Titolo 10 del codice degli Stati Uniti, in base al quale il personale militare è sottoposto alla corte marziale e condannato per reati simili alla droga.

Il docente ribadisce che questo errore “deve essere corretto immediatamente”, in quanto non ha senso che un “veterano – che è stato sottoposto al tribunale militare e congedato dalle forze armate per possesso di cannabis – non possa beneficiare della stessa grazia concessa ai civili ”.

Nei requisiti, l'autore del testo spiega che questo perdono deve estendersi al semplice possesso di cannabis, simile al modo in cui l'alcol viene trattato all'interno delle forze armate, che è attraverso l'invalidità nel servizio che provoca danni significativi, non nell'uso privato responsabile durante le ore di riposo da persone maggiorenni.

Pubblicità
Pubblicità

Guarda il documentario "Pazienti"

Documentario Pazienti Laura Ramos aiutaci a crescere

Recentes mais

Internazionaleore 1 fa

High Tide e Sanity Group uniscono le forze per la legalizzazione in Germania

High Tide Inc., azienda canadese specializzata nella distribuzione di accessori per fumatori e prodotti legati al fumo...

Internazionaleore 1 fa

La Svizzera avvia le vendite legali di cannabis con un software di tracciamento incentrato sulla trasparenza

Dopo 6 mesi di ritardo, la Svizzera è pronta a fare la storia con la vendita legale di cannabis nel Paese,...

Internazionalegiorni fa 2

L'Argentina crea un'agenzia di regolamentazione per l'industria della canapa e la cannabis medicinale

L'Argentina ha compiuto un passo coraggioso per diventare uno dei principali attori nel mercato globale della cannabis...

Internazionalegiorni fa 2

Come funzioneranno le associazioni di cannabis a Malta?

L'Autorità per l'uso responsabile della cannabis (ARUC), l'organismo maltese responsabile della regolamentazione dell'industria legale e ricreativa...

Corporazionigiorni fa 2

Organigramma notificato dal Nasdaq per mancato importo minimo di negoziazione

Organigramma Holdings Inc. è stato comunicato dal Nasdaq che avrà tempo fino al prossimo luglio per raggiungere il...

Canapagiorni fa 3

USA: la FDA si rifiuta di regolamentare il CBD a causa di problemi di sicurezza

La Food and Drug Administration (FDA) ha respinto l'avvio del processo di regolamentazione del CBD nei prodotti alimentari, in quanto non ha considerato...

Internazionalegiorni fa 3

Hong Kong: il divieto del CBD entra in vigore il 1 febbraio, con multe milionarie e ergastoli

Hong Kong classificherà ufficialmente il cannabidiolo (CBD) come "droga pericolosa" a partire da mercoledì 1 febbraio e...

Internazionalegiorni fa 6

Il Giappone adotta misure per legalizzare la cannabis terapeutica

Il governo del Giappone sta valutando una revisione della sua Cannabis Control Law, che consentirebbe l'uso...

comunicati stampasettimane fa 1

Stati Uniti: Curaleaf chiude le operazioni in California, Colorado e Oregon

Curaleaf Holdings ha annunciato oggi in un comunicato stampa la chiusura proattiva della maggior parte delle sue operazioni in California, Colorado...

Corporazionisettimane fa 1

Bedrocan espande la produzione di cannabis terapeutica in Danimarca

Il produttore olandese di cannabis terapeutica Bedrocan sta aprendo una nuova struttura in Danimarca per soddisfare la domanda...