Seguici sui social

Internazionale

La Svizzera avvia le vendite legali di cannabis con un software di tracciamento incentrato sulla trasparenza

Pubblicato il

em

Dopo 6 mesi di ritardo, la Svizzera è pronta a fare la storia con la vendita legale di cannabis nel paese, utilizzando un innovativo sistema di tracciamento creato da Vigia AG, il software Cannavigia e il "Cannabis Dispensary System". Dal 30 gennaio 2023, i circa 180 partecipanti iniziali selezionati per lo studio "Weed Care", nell'ambito del progetto pilota svizzero per la legalizzazione dell'uso adulto/ricreativo della cannabis, potranno acquistare cannabis in nove delle farmacie a Basilea. Entro 6 mesi, altri 200 partecipanti si uniranno al progetto pilota.

Al fine di garantire l'esecuzione e la trasparenza di questo progetto e di eventuali altri in futuro, era essenziale implementare un sistema di tracciamento affidabile e, per raggiungere questo obiettivo, la società svizzera Vigia AG, la società responsabile della creazione del software Cannavigia, ha sviluppato il Sistema dispensario di cannabis (Cannabis Dispensary System) in collaborazione con l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Questa soluzione software fornisce un modo per tracciare in modo trasparente i prodotti a base di cannabis, documentando la distribuzione dei prodotti e consentendo indagini scientifiche.

Philipp Hagenbach, COO di Vigia AG, ha spiegato che “la Svizzera sta dando l'esempio con il suo processo di legalizzazione strutturato, la massima conformità e trasparenza. Con il nostro software Cannavigia esistente e il Cannabis Dispensary System, forniamo gli strumenti necessari per tracciare e documentare ogni passaggio lungo la catena di approvvigionamento".

Vigia AG è il partner ufficiale dell'UFSP per il monitoraggio e la tracciabilità dei programmi dei progetti pilota. Questa partnership unica tra il governo e un'azienda commerciale nel settore della cannabis offre la massima trasparenza e tracciabilità. IL Sistema dispensario di cannabis è un'aggiunta all'attuale sistema software Cannavigia di Vigia AG. La combinazione dei due consente alle aziende che coltivano cannabis per progetti di monitorare la loro coltivazione e la filiera, garantendo la qualità dei prodotti finali.

Il software consente ai dispensari di registrare i partecipanti allo studio, tenere traccia delle vendite e garantire che solo le persone autorizzate possano acquistare i prodotti. Ciò garantisce la protezione dei consumatori e si traduce in una catena di approvvigionamento trasparente e tracciabile che può essere mantenuta anche in un futuro ambiente legalizzato. IL Sistema dispensario di cannabis fornisce all'UFSP una panoramica della circolazione della cannabis in Svizzera e sostiene l'obbligo di notifica al Consiglio internazionale di controllo degli stupefacenti delle Nazioni Unite.

Vigia AG ritiene che la trasparenza e la conformità vadano oltre normative e certificazioni efficaci. L'utilizzo del software offre ai partecipanti al mercato la massima certezza possibile di soddisfare i futuri requisiti di qualità e informazione dell'UFSP, contribuendo a creare fiducia per la futura legalizzazione della cannabis.

Cosa possono comprare gli svizzeri nei dispensari

Per quanto riguarda l'assortimento di prodotti acquistabili presso le 9 farmacie di Basilea, sono presenti due prodotti sotto forma di hashish e quattro sotto forma di fiori di cannabis essiccati del produttore svizzero Produzione pura AG. Di conseguenza, i prezzi vanno dai 40 ai 55 franchi per ogni confezione da cinque grammi. I partecipanti allo studio possono acquistare un massimo di due pacchetti alla volta e un totale di 10 grammi di THC al mese. Per lo studio il consumo è consentito solo a domicilio e ne è vietata la trasmissione.

I progetti pilota sulla cannabis in Svizzera possono servire da esempio di un processo di legalizzazione strutturato. A differenza di altri paesi che hanno depenalizzato e/o legalizzato il consumo di cannabis per uso adulto/ricreativo, l'esperienza della Svizzera viene testata in un ambiente reale, consentendo l'identificazione precoce e la risoluzione di eventuali problemi. L'interazione del settore pubblico e privato è essenziale per promuovere la legalizzazione nazionale e altri paesi possono imparare dall'esperienza della Svizzera.

 

____________________________________________________________________________________________________

[Disclaimer: tieni presente che questo testo è stato originariamente scritto in portoghese ed è tradotto in inglese e in altre lingue utilizzando un traduttore automatico. Alcune parole potrebbero differire dall'originale e potrebbero verificarsi errori di battitura o errori in altre lingue.]

____________________________________________________________________________________________________

Cosa fai con 3€ al mese? Diventa uno dei nostri Patroni! Se ritieni che il giornalismo cannabico indipendente sia necessario, iscriviti a uno dei livelli di il nostro account Patreon e avrai accesso a regali unici e contenuti esclusivi. Se siamo in tanti, con poco possiamo fare la differenza!

Clicca qui per commentare
Sottoscrivi
Notifica

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Pubblicità


Guarda il documentario "Pazienti"

Documentario Pazienti Laura Ramos aiutaci a crescere

Recentes mais

comunicati stampa6 ore fa

Tilray riceve la prima nuova licenza di coltivazione di cannabis in Germania secondo le nuove normative

Una nuova licenza di coltivazione di cannabis è stata concessa allo stabilimento Aphria RX di Tilray in Germania, consentendo un aumento...

comunicati stampa7 ore fa

Sanity Group si assicura ulteriore capitale di crescita per un valore totale di 17 milioni di euro

Sanity Group GmbH, una delle principali aziende tedesche di cannabis, ha annunciato il completamento di un investimento da parte di Jupiter...

Internazionale11 ore fa

Il limite rigoroso dello 0,0001% di THC potrebbe isolare il Giappone dai mercati internazionali del CBD

Il 30 maggio 2024, uno shock sismico ha colpito l’industria giapponese del CBD. In risposta alla recensione di...

Nazionale14 ore fa

Portogallo: ora i medici possono prescrivere 8 derivati ​​della cannabis: scopri quali

La scorsa settimana, Infarmed – Autorità nazionale per i medicinali e i prodotti sanitari, IP ha approvato due nuovi ACM (Autorizzazione...

Internazionalegiorni fa 4

Thailandia: Gli attivisti sospendono lo sciopero della fame per preparare nuove forme di protesta: “Siamo fiduciosi che la cannabis non verrà riclassificata come narcotico”

Il gruppo di attivisti tailandesi che si autodefinisce “Writing Thailand's Cannabis Future Network”, guidato da Kitty Chopaka, ha annunciato oggi...

Internazionalegiorni fa 5

Germania: i medici di 16 specialità possono ora prescrivere cannabis senza l'approvazione dell'assicurazione

Il Comitato federale misto tedesco (Gemeinsamer Bundesausschuss, o G-BA) questa settimana ha annunciato eccezioni ai requisiti di approvazione per...

Nazionalegiorni fa 5

Infarmed approva due nuovi ACM per preparati a base di cannabis

Infarmed – Autorità Nazionale dei Medicinali e dei Prodotti Sanitari, IP ha approvato due nuove ACM (Placement Authorization on...

Canapagiorni fa 6

Leonardo Sousa: “È letteralmente l’autosufficienza di un Paese che è qui indietro, quasi a tutti i livelli”

A 31 anni, Leonardo Rodrigues Sousa si è distinto come uno degli imprenditori più giovani nel settore della canapa industriale...

intervistegiorni fa 6

Adonis Georgiadis: “L’unica discussione riguarda l’uso farmaceutico. In Grecia non c’è effetto domino”

Abbiamo incontrato Adonis Georgiadis, Ministro della Salute della Grecia, a Londra, alla Cannabis Europe, una delle più antiche conferenze sulla cannabis...

Canapagiorni fa 6

CBD... Quali sono le domande frequenti? — Tutto quello che devi sapere sul cannabidiolo

È presente in migliaia di prodotti. Viene presentato come la nuova panacea per quasi tutti i disturbi e anche se sembra che...