Seguici sui social

Internazionale

La Repubblica Ceca vuole vietare la commercializzazione di CBD e altri cannabinoidi negli alimenti e negli integratori

Pubblicato il

em

La Repubblica Ceca vuole vietare la vendita di alimenti e integratori alimentari che contengono CBD e altri cannabinoidi derivati ​​dalla canapa. La misura si basa su un'interpretazione rigorosa delle normative dell'Unione Europea (UE) e su ricerche insufficienti sugli effetti sulla salute di questi composti. L'autorità statale per l'ispezione agricola e alimentare, sotto l'autorità del ministero ceco dell'agricoltura, sta preparando un provvedimento che intende rimuovere dal mercato tutti i prodotti contenenti cannabinoidi. Questo divieto dovrebbe includere anche i cosmetici contenenti cannabinoidi derivati ​​dalla canapa.

Si prevede che l'imminente divieto avrà un impatto significativo su alcuni operatori del settore alimentare nel paese. Tuttavia, il ministro dell'Agricoltura Zdeněk Nekula ha sottolineato che i prodotti alimentari la cui sicurezza non è stata dimostrata dall'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) non dovrebbero essere immessi sul mercato. L'EFSA classifica il CBD come un nuovo alimento (nuovo alimento), che richiede controlli di sicurezza prima che possano essere commercializzati nell'UE.

La Commissione europea ha stabilito nel dicembre 2020 che il CBD non è un narcotico e può essere classificato come alimento. La decisione consente ai prodotti CBD di godere della libera circolazione tra gli Stati membri dell'UE se sono conformi alle disposizioni pertinenti della legislazione alimentare dell'UE. Tuttavia, l'EFSA ha anche osservato che l'attuale ricerca sugli effetti del CBD su vari sistemi corporei, come il fegato, il tratto gastrointestinale, il sistema endocrino, il sistema nervoso e il benessere psicologico, è ancora insufficiente.

La mancanza di dati sulla sicurezza del CBD e degli estratti di canapa è una preoccupazione significativa, secondo il Ministero dell'Agricoltura ceco. L'EFSA ha identificato diversi rischi potenziali e i dati mancanti sui potenziali effetti sulla salute devono essere completati prima che la sicurezza di questi prodotti possa essere confermata.

Un altro rischio per la salute dei consumatori è il composto psicoattivo derivato dalla canapa, HHC. La Repubblica ceca è uno dei numerosi paesi dell'UE in cui sono stati trovati sul mercato prodotti HHC altamente concentrati. Questi prodotti sono fabbricati sottoponendo il CBD a un processo chimico, creando così il composto semisintetico che permette di imitare l'effetto del delta-9 THC, il composto psicoattivo presente nella cannabis. La rapida diffusione dell'HHC nel continente erupio è stata identificata come un rischio per la salute dei consumatori dall'Osservatorio Europeo delle Droghe e delle Tossicodipendenze (EMCDDA) nella sua più recente segnalare.

L'imminente divieto di commercializzazione di CBD e altri cannabinoidi negli integratori alimentari e dietetici nella Repubblica Ceca è dovuto a interpretazioni rigorose dei regolamenti dell'UE e a ricerche insufficienti sugli effetti sulla salute di questi composti. Il divieto riguarderà anche i cosmetici contenenti cannabinoidi derivati ​​dalla canapa. Le aziende che operano nel paese e vendono prodotti contenenti cannabinoidi dovrebbero essere colpite in modo significativo. Tuttavia, non è ancora stata fissata una data per l'entrata in vigore del divieto.

 

____________________________________________________________________________________________________

[Disclaimer: tieni presente che questo testo è stato originariamente scritto in portoghese ed è tradotto in inglese e in altre lingue utilizzando un traduttore automatico. Alcune parole potrebbero differire dall'originale e potrebbero verificarsi errori di battitura o errori in altre lingue.]

____________________________________________________________________________________________________

Cosa fai con 3€ al mese? Diventa uno dei nostri Patroni! Se ritieni che il giornalismo cannabico indipendente sia necessario, iscriviti a uno dei livelli di il nostro account Patreon e avrai accesso a regali unici e contenuti esclusivi. Se siamo in tanti, con poco possiamo fare la differenza!

Clicca qui per commentare
Sottoscrivi
Notifica

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Pubblicità


Guarda il documentario "Pazienti"

Documentario Pazienti Laura Ramos aiutaci a crescere

Recentes mais

Internazionalegiorni fa 2

Thailandia: Gli attivisti sospendono lo sciopero della fame per preparare nuove forme di protesta: “Siamo fiduciosi che la cannabis non verrà riclassificata come narcotico”

Il gruppo di attivisti tailandesi che si autodefinisce “Writing Thailand's Cannabis Future Network”, guidato da Kitty Chopaka, ha annunciato oggi...

Internazionalegiorni fa 2

Germania: i medici di 16 specialità possono ora prescrivere cannabis senza l'approvazione dell'assicurazione

Il Comitato federale misto tedesco (Gemeinsamer Bundesausschuss, o G-BA) questa settimana ha annunciato eccezioni ai requisiti di approvazione per...

Nazionalegiorni fa 3

Infarmed approva due nuovi ACM per preparati a base di cannabis

Infarmed – Autorità Nazionale dei Medicinali e dei Prodotti Sanitari, IP ha approvato due nuove ACM (Placement Authorization on...

Canapagiorni fa 3

Leonardo Sousa: “È letteralmente l’autosufficienza di un Paese che è qui indietro, quasi a tutti i livelli”

A 31 anni, Leonardo Rodrigues Sousa si è distinto come uno degli imprenditori più giovani nel settore della canapa industriale...

intervistegiorni fa 4

Adonis Georgiadis: “L’unica discussione riguarda l’uso farmaceutico. In Grecia non c’è effetto domino”

Abbiamo incontrato Adonis Georgiadis, Ministro della Salute della Grecia, a Londra, alla Cannabis Europe, una delle più antiche conferenze sulla cannabis...

Canapagiorni fa 4

CBD... Quali sono le domande frequenti? — Tutto quello che devi sapere sul cannabidiolo

È presente in migliaia di prodotti. Viene presentato come la nuova panacea per quasi tutti i disturbi e anche se sembra che...

Canapagiorni fa 6

Italia: accantonato l’emendamento che voleva vietare la cannabis light

La modifica che il governo di Giorgia Meloni ha voluto apportare alla legge sulla cannabis in Italia e che intendeva vietare...

Canapagiorni fa 6

La confusione sulla canapa in Portogallo: ASAE sequestra il CBD a Kings Yard, ma lascia i fiori perché sono per la “raccolta”

L'Autorità per la sicurezza alimentare ed economica (ASAE) ha sequestrato circa 845 prodotti in un negozio di Kings Yard, che "presentati nel suo...

Canapasettimane fa 1

Portogallo: uno studio rivela disparità allarmanti nell'etichettatura del CBD, che rimane vietato nel paese

Un recente studio sui prodotti CBD in Portogallo rivela allarmanti disparità tra il contenuto di cannabinoidi pubblicizzato e...

Internazionalesettimane fa 1

Spagna: il Comune di Barcellona chiude dozzine di cannabis club

Il Comune di Barcellona ha avviato una forte repressione nei confronti dei cannabis club della città, ordinando...