Seguici sui social

Internazionale

Brasile: il presidente Lula da Silva nomina Viviane Sedola al “Conselhão”

Pubblicato il

em

Il presidente del Brasile, Lula da Silva, ha riattivato il Consiglio per lo sviluppo economico e sociale sostenibile, meglio conosciuto come “Conselhão” e, questa volta, ha dedicato uno spazio alla cannabis. Tra gli oltre 250 nominati per i membri del consiglio c'è l'imprenditrice Viviane Sedola, fondatrice di Dottor Cannabis.

Il Brasile è decisamente a un punto di svolta nel suo approccio alla cannabis. Il presidente, Lula da Silva, ha deciso di riattivare il “Conselhão”, creato durante il suo governo del 2003 dal Partito laburista, poi estinto da Jair Bolsonaro. Il Consiglio per lo sviluppo economico e sociale sostenibile, composto da oltre 250 membri, ha ora anche Viviane Sedola, imprenditrice nel settore della cannabis, nominata per entrare a far parte del "Conselhão".

L'elenco dei membri era noto la scorsa settimana, dopo una cena di presentazione alla quale ha partecipato Viviane Sedola. Il nuovo consigliere di Lula da Silva ha fondato, nel 2018, il Dr. Cannabis, che oltre a educare sui benefici terapeutici della cannabis, fornisce formazione e aiuta nell'interconnessione tra medici e pazienti.

Imprenditore con oltre 19 anni di esperienza nell'innovazione e nelle soluzioni digitali e fondatore di startup Kickante e il Dott. Cannabis, quest'ultima incorporata in Cannect, un ecosistema di cannabis medica, Viviane Sedola lavora dal 2017 per "ridurre la burocrazia nell'uso medico della cannabis in Brasile e in America Latina". Insieme alla stampa e al legislatore, Viviane porta la sua esperienza nella creazione di leggi per guidare un cambiamento positivo. Premiata dalla rivista americana High Times all'evento Female 50 come la donna latinoamericana più influente nel settore internazionale della cannabis.

 

Guarda questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ???? ?????? (@cannabizwoman)

 

____________________________________________________________________________________________________

[Disclaimer: tieni presente che questo testo è stato originariamente scritto in portoghese ed è tradotto in inglese e in altre lingue utilizzando un traduttore automatico. Alcune parole potrebbero differire dall'originale e potrebbero verificarsi errori di battitura o errori in altre lingue.]

____________________________________________________________________________________________________

Cosa fai con 3€ al mese? Diventa uno dei nostri Patroni! Se ritieni che il giornalismo cannabico indipendente sia necessario, iscriviti a uno dei livelli di il nostro account Patreon e avrai accesso a regali unici e contenuti esclusivi. Se siamo in tanti, con poco possiamo fare la differenza!

Sono uno dei direttori di CannaReporter, che ho fondato insieme a Laura Ramos. Vengo dall'isola unica di Madeira, dove attualmente risiedo. Mentre ero a Lisbona alla FCUL studiando Ingegneria Fisica, sono stato coinvolto nella scena nazionale della canapa e della cannabis, avendo partecipato a diverse associazioni, alcune delle quali sono ancora membro. Seguo l'industria globale e in particolare i progressi legislativi relativi ai diversi usi della cannabis.

Sono contattabile via email all'indirizzo joao.costa@cannareporter.eu

Clicca qui per commentare
Sottoscrivi
Notifica

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Pubblicità


Guarda il documentario "Pazienti"

Documentario Pazienti Laura Ramos aiutaci a crescere

Recentes mais

Canapa13 ore fa

Italia: accantonato l’emendamento che voleva vietare la cannabis light

La modifica che il governo di Giorgia Meloni ha voluto apportare alla legge sulla cannabis in Italia e che intendeva vietare...

Canapa15 ore fa

La confusione sulla canapa in Portogallo: ASAE sequestra il CBD a Kings Yard, ma lascia i fiori perché sono per la “raccolta”

L'Autorità per la sicurezza alimentare ed economica (ASAE) ha sequestrato circa 845 prodotti in un negozio di Kings Yard, che "presentati nel suo...

Canapagiorni fa 4

Portogallo: uno studio rivela disparità allarmanti nell'etichettatura del CBD, che rimane vietato nel paese

Un recente studio sui prodotti CBD in Portogallo rivela allarmanti disparità tra il contenuto di cannabinoidi pubblicizzato e...

Internazionalegiorni fa 4

Spagna: il Comune di Barcellona chiude dozzine di cannabis club

Il Comune di Barcellona ha avviato una forte repressione nei confronti dei cannabis club della città, ordinando...

Internazionalegiorni fa 6

La Germania approva il primo cannabis social club dopo la legalizzazione

Il ministro dell'Agricoltura della Bassa Sassonia, Miriam Staudte, ha annunciato lunedì che il suo ufficio ha autorizzato il primo club...

Canapasettimane fa 1

La Thailandia sempre più vicina a riclassificare cannabis e canapa come sostanze controllate

La Tailandia ha compiuto un altro passo decisivo verso la ri-vietazione della cannabis nel paese. Venerdì scorso,...

Internazionalesettimane fa 2

L’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (OEDT) diventa l’Agenzia dell’Unione europea per le droghe (EUDA)

Il 2 luglio 2024 l’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (OEDT) diventerà l’Agenzia...

Eventisettimane fa 3

L’ICRS – International Cannabinoid Research Society riunisce medici e ricercatori a Salamanca per il 34° Simposio sui Cannabinoidi

Se pensi che la ricerca sulla cannabis sia qualcosa di recente e che non ci siano ancora abbastanza studi… ripensaci! E...

cronacasettimane fa 3

Terroir 101 – Un'introduzione

Questo articolo inizia una serie di argomenti necessari per coloro che credono che questa pianta meriti di essere venerata ed elevata...

Eventisettimane fa 3

La direttrice di CannaReporter®, Laura Ramos, nominata “Giornalista dell'anno” ai Business of Cannabis Awards

L'industria della cannabis si sta per riunire a Londra per due giorni di Cannabis Europe e una notte di...