Seguici sui social

Corporazioni

Il Costa Rica concede la prima licenza di produzione di cannabis terapeutica

Pubblicato il

em

La prima licenza per la coltivazione di cannabis medica in Costa Rica è stata concessa questa settimana dal Ministro dell'Agricoltura, Víctor Carvajal, ad Azul Wellness, che ha una partnership con la nordamericana Merida Capital Holdings ed è di proprietà dell'Unione delle Camere del Costa Rica e le associazioni del settore delle imprese private. Oltre a questa autorizzazione per la coltivazione di cannabis per scopi medicinali, sono già state rilasciate otto autorizzazioni per l'esercizio della coltivazione di canapa industriale in Costa Rica e un'altra società è in attesa di autorizzazione per la coltivazione di cannabis medicinale.

La coltivazione di cannabis per scopi medicinali avanzerà in Costa Rica, con la prima licenza per la coltivazione di cannabis per scopi medicinali da concedere, poco più di un anno fa dopo l'approvazione di una legge che consentiva tale attività. Il ministro dell'Agricoltura, Víctor Carvajal, firmato la delibera che autorizza il primo progetto di cannabis medica, che sarà di responsabilità della società Azul Wellness SA, una società con capitale costaricano e di proprietà dei membri dell'Unione costaricana delle camere e delle associazioni del settore delle imprese private.

Didascalia del Registro Nazionale del Costa Rica riguardante la società Azul Wellness, pubblicata dalla giornalista Amelia Rueda

Secondo Amelia Rueda, giornalista costaricana, Azul Wellness appartiene alla famiglia di José Álvaro Jenkins, che è il presidente del consiglio di amministrazione dell'Unione costaricana delle camere e delle associazioni del settore privato. Jenkins, spiegato al giornalista che Azul Wellness SA è stata creata proprio per entrare nel mercato della cannabis terapeutica. Secondo le informazioni pubblicate dal giornalista, il la società è stata costituita come società per azioni il 29 agosto 2022, secondo il registro nazionale.

L'azienda svilupperà il progetto di coltivazione in un'area di 800 metri quadrati di serra nella città di Filadelfia, provincia di Guanacaste (ovest), ha dettagliato il Ministero dell'Agricoltura. Da parte della società Azul Wellness, Jenkins ha affermato di avere un accordo con la società americana Merida Capital Holdings, un fondo di investimento privato che opera principalmente nel mercato della cannabis terapeutica e che potrebbe, in futuro, investire in un laboratorio per la trasformazione dell'impianto. Il piano dell'azienda sarà quello di esportare la pianta in altri mercati, prima di venderla in Costa Rica, ha detto Jenkins. Amelia Ruda.

Ad oggi, il Ministero dell'Agricoltura ha rilasciato nove licenze. Oltre all'autorizzazione per la coltivazione della cannabis a scopo medicinale, sono già state rilasciate otto autorizzazioni per l'esercizio della coltivazione della canapa industriale. Secondo il Ministero dell'Agricoltura, una domanda per una seconda coltivazione di cannabis medica da parte di un'altra azienda, così come un'altra per la coltivazione e la lavorazione della canapa, è attualmente in fase di licenza.

Partnership con Merida Capital Holdings

La partnership di Azul Wellness con Merida Capital Holdings sembra concentrarsi principalmente sulle fasi legate alla trasformazione e, soprattutto, sulle opportunità di business internazionale. Questo perché il fondo di investimento privato si concentra su tecnologie di allevamento, prodotti e servizi associati all'evoluzione della cannabis come prodotto agricolo, medicina erboristica naturale, componente di formulazioni farmaceutiche e prodotto di consumo per uso adulto.

Il portafoglio del fondo Merida Capital Holdings comprende un portafoglio di oltre 75 società dell'area, che gestiscono oltre 317 milioni di dollari attraverso 5 fondi e co-investimenti. È stato attraverso la fusione tra Leafly e Merida Merger Corp, una SPAC (Special Purpose Acquisition Company) di Merida Capital Holdings che Leafly è entrata nel mercato azionario statunitense del Nasdaq.

Leafly si unisce al Nasdaq dopo 450 milioni di fusioni

 

____________________________________________________________________________________________________

[Disclaimer: tieni presente che questo testo è stato originariamente scritto in portoghese ed è tradotto in inglese e in altre lingue utilizzando un traduttore automatico. Alcune parole potrebbero differire dall'originale e potrebbero verificarsi errori di battitura o errori in altre lingue.]

____________________________________________________________________________________________________

Cosa fai con 3€ al mese? Diventa uno dei nostri Patroni! Se ritieni che il giornalismo cannabico indipendente sia necessario, iscriviti a uno dei livelli di il nostro account Patreon e avrai accesso a regali unici e contenuti esclusivi. Se siamo in tanti, con poco possiamo fare la differenza!

Sono uno dei direttori di CannaReporter, che ho fondato insieme a Laura Ramos. Vengo dall'isola unica di Madeira, dove attualmente risiedo. Mentre ero a Lisbona alla FCUL studiando Ingegneria Fisica, sono stato coinvolto nella scena nazionale della canapa e della cannabis, avendo partecipato a diverse associazioni, alcune delle quali sono ancora membro. Seguo l'industria globale e in particolare i progressi legislativi relativi ai diversi usi della cannabis.

Sono contattabile via email all'indirizzo joao.costa@cannareporter.eu

Clicca qui per commentare
Sottoscrivi
Notifica

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Pubblicità


Guarda il documentario "Pazienti"

Documentario Pazienti Laura Ramos aiutaci a crescere

Recentes mais

Canapa8 ore fa

Portogallo: uno studio rivela disparità allarmanti nell'etichettatura del CBD, che rimane vietato nel paese

Un recente studio sui prodotti CBD in Portogallo rivela allarmanti disparità tra il contenuto di cannabinoidi pubblicizzato e...

Internazionale9 ore fa

Spagna: il Comune di Barcellona chiude dozzine di cannabis club

Il Comune di Barcellona ha avviato una forte repressione nei confronti dei cannabis club della città, ordinando...

Internazionalegiorni fa 2

La Germania approva il primo cannabis social club dopo la legalizzazione

Il ministro dell'Agricoltura della Bassa Sassonia, Miriam Staudte, ha annunciato lunedì che il suo ufficio ha autorizzato il primo club...

Canapagiorni fa 4

La Thailandia sempre più vicina a riclassificare cannabis e canapa come sostanze controllate

La Tailandia ha compiuto un altro passo decisivo verso la ri-vietazione della cannabis nel paese. Venerdì scorso,...

Internazionalesettimane fa 2

L’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (OEDT) diventa l’Agenzia dell’Unione europea per le droghe (EUDA)

Il 2 luglio 2024 l’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (OEDT) diventerà l’Agenzia...

Eventisettimane fa 2

L’ICRS – International Cannabinoid Research Society riunisce medici e ricercatori a Salamanca per il 34° Simposio sui Cannabinoidi

Se pensi che la ricerca sulla cannabis sia qualcosa di recente e che non ci siano ancora abbastanza studi… ripensaci! E...

cronacasettimane fa 2

Terroir 101 – Un'introduzione

Questo articolo inizia una serie di argomenti necessari per coloro che credono che questa pianta meriti di essere venerata ed elevata...

Eventisettimane fa 3

La direttrice di CannaReporter®, Laura Ramos, nominata “Giornalista dell'anno” ai Business of Cannabis Awards

L'industria della cannabis si sta per riunire a Londra per due giorni di Cannabis Europe e una notte di...

comunicati stampasettimane fa 3

Cannabis Europe accoglie i leader europei e nordamericani a Londra per trarre vantaggio dal mercato europeo della cannabis

L’industria della cannabis nordamericana sta creando un movimento significativo attraverso l’Atlantico in quanto leader di questo...

Internazionalesettimane fa 4

La polizia tedesca chiarisce di non aver suggerito il consumo di cannabis (al posto dell'alcol) ai tifosi inglesi a Euro 2024

La polizia di Gelsenkirchen, in Germania, è stata citata in un notiziario secondo cui l'attenzione sarebbe stata più focalizzata sui tifosi...