Seguici sui social

Internazionale

Autocoltivazione di 3 piante e 50 grammi al mese. Scopri i 12 punti chiave della legalizzazione in Germania

Pubblicato il

em

Foto: DR

Il gabinetto federale tedesco ha approvato ieri un disegno di legge che attua il primo pilastro di un piano in due parti per regolamentare il consumo di cannabis da parte degli adulti. Questa approvazione è un notevole passo avanti verso la legalizzazione nel paese più grande d'Europa, ma manca ancora il via libera del Parlamento. In questa fase, la proposta comprende 12 punti chiave. 

La protezione dei bambini e dei giovani è una componente centrale dell'intero progetto legislativo, che si concentrerà sulla riduzione dei rischi e sulla minimizzazione dei danni per dissuadere i giovani dall'uso di cannabis. La Germania investirà in una campagna che è già iniziata nelle strade e che contiene frasi come "Cannabis: legale, ma... non ho voglia di un attacco di panico", "Cannabis: legale, ma... preferisco i broccoli" o "Cannabis : Legale, ma… pericoloso”.

La proposta di legalizzazione del primo dei due pilastri si compone delle seguenti norme essenziali:

  • Gli adulti possono coltivare fino a tre piante di cannabis per il proprio consumo, nonché per la coltivazione comunitaria e non commerciale per il proprio consumo in associazioni di coltivatori ou cooperative ammesse.
  • Il possesso fino a 25 grammi di cannabis non è più un crimine.
  • Ci sarà un divieto generale di pubblicità e sponsorizzazione per la cannabis di consumo e per le associazioni di coltivazione.
  • Divieto del consumo di cannabis in una zona di protezione di 200 metri dall'ingresso di associazioni di coltivazione, scuole, strutture per bambini e giovani, campi da gioco e impianti sportivi con accesso pubblico.
  • Le associazioni di coltivazione non commerciali possono coltivare cannabis per il consumo solo collettivamente con la partecipazione attiva dei membri e trasmetterla ai membri per il proprio consumo con il permesso ufficiale. Devono essere rispettate condizioni quadro legali rigorose.
  • Le associazioni di coltivazione possono avere un massimo di 500 membri; I membri devono essere maggiorenni e avere il domicilio o la residenza abituale in Germania.
  • Rispetto dei severi capitolati di quantità, qualità e tutela dei bambini e dei ragazzi richiesti, garantiti da controlli ufficiali.
  • Limitazione al trasferimento di cannabis per il consumo nelle associazioni di produttori: Trasferimento solo per i membri, con stretto obbligo di verifica dell'appartenenza e dell'età - massimo 25 grammi al giorno / 50 grammi al mese.
  • Distribuzione limitata agli adolescenti tra i 18 e i 21 anni a 30 grammi al mese, con un limite ai livelli consentiti del 10% di THC.
  • Distribuzione di cannabis di consumo in qualità controllata e solo nella sua forma pura, cioè fiori di cannabis o hashish.
  • La coltivazione privata è consentita in una certa misura, con l'obbligo di proteggere il consumo di cannabis coltivata privatamente dall'accesso di bambini, giovani e terzi.
  • Rafforzamento della prevenzione: misure preventive del Centro federale per l'educazione alla salute (BZgA) e associazioni di agricoltori; Informazioni e consulenza da parte di comprovati agenti di prevenzione e cooperazione con i centri di consulenza locali per le dipendenze.

 

____________________________________________________________________________________________________

[Disclaimer: tieni presente che questo testo è stato originariamente scritto in portoghese ed è tradotto in inglese e in altre lingue utilizzando un traduttore automatico. Alcune parole potrebbero differire dall'originale e potrebbero verificarsi errori di battitura o errori in altre lingue.]

____________________________________________________________________________________________________

Cosa fai con 3€ al mese? Diventa uno dei nostri Patroni! Se ritieni che il giornalismo cannabico indipendente sia necessario, iscriviti a uno dei livelli di il nostro account Patreon e avrai accesso a regali unici e contenuti esclusivi. Se siamo in tanti, con poco possiamo fare la differenza!

Laureata in Giornalismo presso l'Università di Coimbra, Laura Ramos ha una specializzazione post-laurea in Fotografia ed è giornalista dal 1998. È stata corrispondente per il Jornal de Notícias a Roma, Italia, e addetta stampa presso l'Ufficio del Ministro della Giustizia. Formazione scolastica. Ha una certificazione internazionale in Permacultura (PDC) e ha creato l’archivio fotografico di street art “Cosa dice Lisbona?” @saywhatlisbon. Laura è attualmente redattore di CannaReporter e CannaZine, nonché fondatrice e direttrice del programma di PTMC - Portugal Medical Cannabis. Ha diretto il documentario “Pacientes” e ha fatto parte del gruppo direttivo del primo Master in GxP per la Cannabis Medicinale in Portogallo, in collaborazione con il Laboratorio Militare e la Facoltà di Farmacia dell'Università di Lisbona.

Clicca qui per commentare
Sottoscrivi
Notifica

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Pubblicità


Guarda il documentario "Pazienti"

Documentario Pazienti Laura Ramos aiutaci a crescere

Recentes mais

Internazionale4 ore fa

Il limite rigoroso dello 0,0001% di THC potrebbe isolare il Giappone dai mercati internazionali del CBD

Il 30 maggio 2024, uno shock sismico ha colpito l’industria giapponese del CBD. In risposta alla recensione di...

Nazionale6 ore fa

Portogallo: ora i medici possono prescrivere 8 derivati ​​della cannabis: scopri quali

La scorsa settimana, Infarmed – Autorità nazionale per i medicinali e i prodotti sanitari, IP ha approvato due nuovi ACM (Autorizzazione...

Internazionalegiorni fa 4

Thailandia: Gli attivisti sospendono lo sciopero della fame per preparare nuove forme di protesta: “Siamo fiduciosi che la cannabis non verrà riclassificata come narcotico”

Il gruppo di attivisti tailandesi che si autodefinisce “Writing Thailand's Cannabis Future Network”, guidato da Kitty Chopaka, ha annunciato oggi...

Internazionalegiorni fa 4

Germania: i medici di 16 specialità possono ora prescrivere cannabis senza l'approvazione dell'assicurazione

Il Comitato federale misto tedesco (Gemeinsamer Bundesausschuss, o G-BA) questa settimana ha annunciato eccezioni ai requisiti di approvazione per...

Nazionalegiorni fa 5

Infarmed approva due nuovi ACM per preparati a base di cannabis

Infarmed – Autorità Nazionale dei Medicinali e dei Prodotti Sanitari, IP ha approvato due nuove ACM (Placement Authorization on...

Canapagiorni fa 5

Leonardo Sousa: “È letteralmente l’autosufficienza di un Paese che è qui indietro, quasi a tutti i livelli”

A 31 anni, Leonardo Rodrigues Sousa si è distinto come uno degli imprenditori più giovani nel settore della canapa industriale...

intervistegiorni fa 6

Adonis Georgiadis: “L’unica discussione riguarda l’uso farmaceutico. In Grecia non c’è effetto domino”

Abbiamo incontrato Adonis Georgiadis, Ministro della Salute della Grecia, a Londra, alla Cannabis Europe, una delle più antiche conferenze sulla cannabis...

Canapagiorni fa 6

CBD... Quali sono le domande frequenti? — Tutto quello che devi sapere sul cannabidiolo

È presente in migliaia di prodotti. Viene presentato come la nuova panacea per quasi tutti i disturbi e anche se sembra che...

Canapasettimane fa 1

Italia: accantonato l’emendamento che voleva vietare la cannabis light

La modifica che il governo di Giorgia Meloni ha voluto apportare alla legge sulla cannabis in Italia e che intendeva vietare...

Canapasettimane fa 1

La confusione sulla canapa in Portogallo: ASAE sequestra il CBD a Kings Yard, ma lascia i fiori perché sono per la “raccolta”

L'Autorità per la sicurezza alimentare ed economica (ASAE) ha sequestrato circa 845 prodotti in un negozio di Kings Yard, che "presentati nel suo...