Seguici sui social

Opinione

L'errore principale della legalizzazione in Germania

Pubblicato il

em

Foto: DR

La primavera tedesca arriverà con nuovi fiori. La Germania è il terzo paese dell’Unione Europea a legalizzare completamente la pianta, dopo Malta e Lussemburgo, Manca solo l’approvazione del Consiglio degli Stati. In altri paesi dell'Unione Europea esiste già un enorme mercato legale per il CBD e altri cannabinoidi, che può anche essere inteso come un "mercato senza THC". Tuttavia, la Germania ha commesso un errore cruciale.

Con l’avanzata tedesca, ora sono più di 9 i paesi che regolamentano il cosiddetto “mercato ricreativo” o “uso adulto” della cannabis a livello globale. Fondamentalmente, tutti i paesi del mondo hanno un’apertura o una legislazione per l’uso medicinale. 

Da quando l’Uruguay ha aperto la strada alla legalizzazione, 10 anni fa, a livello nazionale si è verificata un’ondata antiproibizionista che apre lo spazio al sogno di più giustizia e forse alla fine della guerra alla droga. Abbiamo molto da celebrare e imparare da questi processi ed è importante sottolineare la dedizione di migliaia di attivisti per la causa della cannabis in tutto il mondo, instancabili nella loro missione.

“La premessa che dobbiamo avere quando pensiamo alla legalizzazione è che i consumatori già usano la cannabis, indipendentemente dalla legislazione. (…) Quindi non si possono fare leggi come se non esistesse una filiera produttiva complessa”.

Sono passati più di due anni da quando la legge tedesca sulla legalizzazione è stata progettata e attesa con grande ottimismo. Ci si aspettava un design innovativo e all'avanguardia, vista l'importanza del Paese sulla scena europea e mondiale. Ma ciò che vediamo oggi nella legge non riflette le aspettative del processo di elaborazione o l'impatto desiderato dall'articolazione del movimento. Il mondo della politica è un po' deludente, ma il voto è stato significativo: quasi il doppio a favore della legalizzazione. La lotta non si esaurisce con la legalizzazione e lo sforzo è continuo per soddisfare i bisogni delle persone.

La premessa che dobbiamo avere quando pensiamo alla legalizzazione è che i consumatori già usano la cannabis, indipendentemente dalla legislazione. L’accesso è molto facile e ampio in gran parte del mondo. Non si possono quindi creare leggi come se non esistesse una filiera produttiva complessa, strutturata e internazionale, istituita più di 100 anni fa all’interno del proibizionismo. 

“Non implementare l’intera catena di produzione dello stabilimento con un ampio accesso potrebbe significare darci la zappa sui piedi”.

Detto questo, veniamo all’errore fondamentale della legalizzazione tedesca: l’accesso!

5 problemi principali: 

  1. La coltivazione domestica di 3 piante, con un limite di 50 g per nucleo familiare, dimostra che chi ha negoziato queste cifre non capisce la cannabis, non la usa e non l'ha mai coltivata. Non soddisfa pienamente la funzione delle persone e la libertà di coltivare. Avere più di 3 piante può essere utilizzato per penalizzare chiunque superi questo limite. In California ci sono 6 piante, in Canada 4, ma ci sono altri esempi migliori sul pianeta, come la Tailandia, dove la coltivazione è illimitata.
  2. Il commercio di cannabis nel sistema dei dispensari non era incluso nella legge. Almeno inizialmente non ci saranno negozi con prodotti a base di THC, anche se ci sono già centinaia di negozi di “CBD” con una vasta gamma di prodotti, compresi gli psicotropi. È importante sottolineare che stiamo parlando della stessa pianta.
  3. Il sistema “Club” (associazioni, club compassionevoli, club sociali) è un sistema transitorio che sarà adottato per gruppi di coltivazione fino a 500 persone. Questo sistema non fornisce un ampio accesso alla diversità di prodotti del mercato “ricreativo”. Basta guardare l'implementazione dei club in Uruguay. Inoltre, secondo la legge tedesca sarai limitato a 50 g di fiori al mese. Rispetto al mercato canadese, una persona può acquistare 30 g per acquisto. Il limite è molto più rappresentato dai soldi che vuoi spendere che dalla limitazione in grammi.
  4. In un falso tentativo di proteggere i giovani, la legge pone un limite al THC per le persone di età compresa tra 18 e 21 anni. Non ha senso perché non è possibile controllare e monitorare il limite imposto. È la parte della legge che spetta ai conservatori vedere. Quando si comprende la produzione dei prodotti a base di cannabis e il modo in cui vengono consumati, ci si rende conto che, nella pratica, sarà impossibile attuarla.
  5. Infine, i turisti non avranno accesso al mercato tedesco. Questo dovrebbe accadere in un paese che confina con altri 9 paesi e che ha un immenso turismo globale.

In altre parole, invece di innovare e proporre i prossimi passi nel futuro della legalizzazione globale, la Germania è arrivata timidamente, bricolagendo su ciò che è andato storto in Canada e Uruguay. Si sono dimenticati di guardare alla Tailandia e non aiuteranno a raggiungere gli obiettivi del governo tedesco di porre fine al mercato illegale, ridurre i soldi provenienti dal traffico di droga e aumentare la qualità e la sicurezza dei prodotti. Per non parlare dell’accesso agli usi medicinali.

Non implementare l'intera catena di produzione dell'impianto e non fornire un ampio accesso potrebbe essere un colpo ai piedi nello scenario conservatore e fascista che prevale nella Germania di oggi. È necessario ricordare che la legalizzazione è un processo lungo e che la regolamentazione costituirà un nuovo capitolo in questa storia.  

________________________________________________________________
Luna Vargas è un'antropologa, educatrice sulla cannabis, relatrice e fondatrice di fiore, una piattaforma educativa dedicata a per formare professionisti del settore della cannabis. Luna è nata in Brasile e ricerca processi di legalizzazione in diversi paesi del mondo. Attualmente vive in Tailandia.

 

____________________________________________________________________________________________________

[Disclaimer: tieni presente che questo testo è stato originariamente scritto in portoghese ed è tradotto in inglese e in altre lingue utilizzando un traduttore automatico. Alcune parole potrebbero differire dall'originale e potrebbero verificarsi errori di battitura o errori in altre lingue.]

____________________________________________________________________________________________________

Cosa fai con 3€ al mese? Diventa uno dei nostri Patroni! Se ritieni che il giornalismo cannabico indipendente sia necessario, iscriviti a uno dei livelli di il nostro account Patreon e avrai accesso a regali unici e contenuti esclusivi. Se siamo in tanti, con poco possiamo fare la differenza!

Commenti
Sottoscrivi
Notifica

3 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Pubblicità


Guarda il documentario "Pazienti"

Documentario Pazienti Laura Ramos aiutaci a crescere

Recentes mais

Internazionalegiorni fa 3

Paul Bergholts, presunto leader di Juicy Fields, detenuto nella Repubblica Dominicana

Paul Bergholts, il presunto leader dello schema piramidale Juicy Fields, è stato detenuto nella Repubblica Dominicana e sarà sottoposto a...

Salutegiorni fa 6

I cannabinoidi rivelano risultati promettenti nel trattamento del disturbo borderline di personalità

Un'indagine condotta da Khiron LifeSciences e coordinata da Guillermo Moreno Sanz suggerisce che i medicinali a base di...

Internazionalegiorni fa 6

Caso Juicy Fields: 9 detenuti da Europol ed Eurojustice. La truffa supera i 645 milioni di euro

Un'indagine congiunta condotta da diverse autorità europee, supportata da Europol ed Eurojust, è culminata nell'arresto di nove sospetti...

Internazionalesettimane fa 1

I consumatori abituali di cannabis possono richiedere più anestesia durante le procedure mediche

I consumatori abituali di cannabis possono richiedere più anestesia durante le procedure mediche per rimanere sedati rispetto a...

Internazionalesettimane fa 1

Il futuro del CBD in Giappone: come le riforme legali plasmeranno il mercato

Alla fine dell'anno scorso, il Giappone ha fatto un grande passo avanti verso la riforma sulla cannabis dopo aver approvato...

Nazionalesettimane fa 2

Portogallo: GreenBe Pharma ottiene la certificazione EuGMP presso gli stabilimenti Elvas

GreenBe Pharma, un'azienda produttrice di cannabis terapeutica con sede a Elvas, Portogallo, ha ottenuto la certificazione EU-GMP sotto...

Nazionalesettimane fa 2

Álvaro Covões, di Everything is New, acquista le strutture Clever Leaves in Alentejo per 1.4 milioni di euro

Álvaro Covões, fondatore e amministratore delegato dell'agenzia di promozione dello spettacolo 'Everything is New', che organizza uno dei più grandi festival...

Eventisettimane fa 2

L'ICBC torna a Berlino il 16 e 17 aprile

È una delle conferenze B2B sulla cannabis più grandi e riconosciute in Europa e ritorna a Berlino nel...

Internazionalesettimane fa 2

La legalizzazione della cannabis in Germania vista attraverso gli occhi dell'hacker che ha creato una mappa essenziale

Un hacker di Coblenza, città nello stato della Renania-Palatinato, ha creato una mappa con i luoghi da cui, da...

Nazionalesettimane fa 2

André Ventura afferma di voler "ripulire tutta la cannabis in Portogallo"

André Ventura, il noto leader del partito politico portoghese di estrema destra Chega, ha affermato di voler "ripulire tutta la cannabis da...