Seguici sui social

Internazionale

USA: la pediatra Bonni Goldstein lancia una petizione contro il divieto dei medicinali naturali a base di CBD in California

Pubblicato il

em

La pediatra americana Bonni Goldstein mette in guardia dal tentativo di vietare i medicinali derivati ​​dal CBD naturale in California. Il governo della California ha recentemente proposto la Assemblea Bill 2223, che mira a limitare o vietare severamente i cannabinoidi sintetici come Delta 8 o Delta 9, ma includeva anche prodotti CBD naturali derivati ​​dalla canapa. "Assumere farmaci che i pazienti utilizzano in modo sicuro da più di 10 anni è crudele e disumano", afferma Goldstein. “Sembra folle dover lottare per l’accesso alla canapa non dannosa, ma eccoci di nuovo qui”, si lamenta il pediatra, in un petizione internazionale che ha già superato le 1.300 firme. 

Molti bambini e adulti che vivono in California si affidano a prodotti CBD naturali, a spettro completo, derivati ​​dalla canapa come medicina per l'epilessia, l'autismo, la demenza, il cancro, il dolore cronico e altre malattie gravi e croniche.

Parlando a CannaReporter®, Bonni Goldstein, che ha oltre 15 anni di esperienza nel trattamento dei canbinoidi nei pazienti pediatrici, ha dichiarato: "Abbiamo avuto un'esplosione di prodotti a base di cannabinoidi sintetici non regolamentati a base di CBD e il governo vuole tenerli fuori, ma hanno incluso CBD naturale nella stessa proposta, senza capire che molte persone dipendono dal CBD naturale come medicinale per malattie gravi. Stanno mescolando buone medicine con prodotti cattivi e pericolosi”.

Il disegno di legge originariamente intendeva vietare i prodotti semisintetici delta-8 e delta-9 che hanno proliferato negli Stati Uniti. "Questi prodotti sono contaminati da cannabinoidi sintetici e altri sottoprodotti non desiderati, che possono causare psicosi, ideazione suicidaria e danni agli organi", afferma il medico nella petizione. Prosegue spiegando che “questi prodotti non sono la stessa cosa del CBD naturale derivato dalla canapa con meno dello 0,3% di THC e non devono essere confusi con medicinali sicuri. Inoltre non sono uguali ai prodotti testati e sicuri disponibili nei dispensari. C’è una grande differenza tra i prodotti sintetici delta-8/delta-9 e i prodotti CBD naturali. I nostri politici possono scegliere di proteggere il CBD e, allo stesso tempo, proteggere le persone dai prodotti dannosi”, avverte.

Bonni afferma inoltre che “per la maggior parte, questi prodotti non possono essere sostituiti dal CBD dei dispensari, a causa degli alti costi/tasse (anche con prezzi compassionevoli) e delle concentrazioni troppo basse, soprattutto per quelli ad alte dosi – alcuni assumono 800 – 1600 mg al giorno”. giorno". Il prodotto CBD della FDA e l'isolato CBD della canapa non sono efficaci quanto il CBD a spettro completo, quindi "non sono un'opzione per la maggior parte dei pazienti con condizioni refrattarie", afferma.

Nel frattempo, l'elenco dei commenti alla petizione si allunga, con diverse persone che testimoniano i benefici del CBD sulla propria salute o su quella della propria famiglia. Cindy Mitchell, una madre, ha commentato che suo figlio “usa il CBD dal 2013 insieme ai suoi prodotti farmaceutici per curare condizioni mediche. Sarebbe una tragica ingiustizia per lui e per altri modificare o eliminare l’attuale accesso alla canapa/CBD a spettro completo”, lamenta.

Tara Yaccarino afferma inoltre che suo figlio “ha un tumore al cervello inoperabile e incurabile e ha bisogno di questo trattamento per alleviare l'epilessia e tutti gli altri terribili effetti collaterali” dei farmaci che assume.

Tammy Chang ha anche affermato che “le persone sottoposte ai trattamenti più gravi per il cancro e altre malattie croniche meritano di avere voce in capitolo su come si sentono. I prodotti CBD hanno aiutato così tante persone nelle loro battaglie che non è etico privarli di questo.”

Per questi e molti altri motivi, il medico californiano invita l'intera comunità internazionale a firmare la petizione per impedire che il CBD naturale, a spettro completo, derivato dalla canapa con <0,3% di THC, sia vietato o limitato. “Il legislatore della California sta decidendo ora, quindi Iscriviti ora! "

 

____________________________________________________________________________________________________

[Disclaimer: tieni presente che questo testo è stato originariamente scritto in portoghese ed è tradotto in inglese e in altre lingue utilizzando un traduttore automatico. Alcune parole potrebbero differire dall'originale e potrebbero verificarsi errori di battitura o errori in altre lingue.]

____________________________________________________________________________________________________

Cosa fai con 3€ al mese? Diventa uno dei nostri Patroni! Se ritieni che il giornalismo cannabico indipendente sia necessario, iscriviti a uno dei livelli di il nostro account Patreon e avrai accesso a regali unici e contenuti esclusivi. Se siamo in tanti, con poco possiamo fare la differenza!

Laureata in Giornalismo presso l'Università di Coimbra, Laura Ramos ha una specializzazione post-laurea in Fotografia ed è giornalista dal 1998. È stata corrispondente per il Jornal de Notícias a Roma, Italia, e addetta stampa presso l'Ufficio del Ministro della Giustizia. Formazione scolastica. Ha una certificazione internazionale in Permacultura (PDC) e ha creato l’archivio fotografico di street art “Cosa dice Lisbona?” @saywhatlisbon. Laura è attualmente redattore di CannaReporter e CannaZine, nonché fondatrice e direttrice del programma di PTMC - Portugal Medical Cannabis. Ha diretto il documentario “Pacientes” e ha fatto parte del gruppo direttivo del primo Master in GxP per la Cannabis Medicinale in Portogallo, in collaborazione con il Laboratorio Militare e la Facoltà di Farmacia dell'Università di Lisbona.

Clicca qui per commentare
Sottoscrivi
Notifica

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Pubblicità


Guarda il documentario "Pazienti"

Documentario Pazienti Laura Ramos aiutaci a crescere

Recentes mais

Canapa2 ore fa

Portogallo: uno studio rivela disparità allarmanti nell'etichettatura del CBD, che rimane vietato nel paese

Un recente studio sui prodotti CBD in Portogallo rivela allarmanti disparità tra il contenuto di cannabinoidi pubblicizzato e...

Internazionale2 ore fa

Spagna: il Comune di Barcellona chiude dozzine di cannabis club

Il Comune di Barcellona ha avviato una forte repressione nei confronti dei cannabis club della città, ordinando...

Internazionalegiorni fa 2

La Germania approva il primo cannabis social club dopo la legalizzazione

Il ministro dell'Agricoltura della Bassa Sassonia, Miriam Staudte, ha annunciato lunedì che il suo ufficio ha autorizzato il primo club...

Canapagiorni fa 4

La Thailandia sempre più vicina a riclassificare cannabis e canapa come sostanze controllate

La Tailandia ha compiuto un altro passo decisivo verso la ri-vietazione della cannabis nel paese. Venerdì scorso,...

Internazionalesettimane fa 1

L’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (OEDT) diventa l’Agenzia dell’Unione europea per le droghe (EUDA)

Il 2 luglio 2024 l’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (OEDT) diventerà l’Agenzia...

Eventisettimane fa 2

L’ICRS – International Cannabinoid Research Society riunisce medici e ricercatori a Salamanca per il 34° Simposio sui Cannabinoidi

Se pensi che la ricerca sulla cannabis sia qualcosa di recente e che non ci siano ancora abbastanza studi… ripensaci! E...

cronacasettimane fa 2

Terroir 101 – Un'introduzione

Questo articolo inizia una serie di argomenti necessari per coloro che credono che questa pianta meriti di essere venerata ed elevata...

Eventisettimane fa 3

La direttrice di CannaReporter®, Laura Ramos, nominata “Giornalista dell'anno” ai Business of Cannabis Awards

L'industria della cannabis si sta per riunire a Londra per due giorni di Cannabis Europe e una notte di...

comunicati stampasettimane fa 3

Cannabis Europe accoglie i leader europei e nordamericani a Londra per trarre vantaggio dal mercato europeo della cannabis

L’industria della cannabis nordamericana sta creando un movimento significativo attraverso l’Atlantico in quanto leader di questo...

Internazionalesettimane fa 4

La polizia tedesca chiarisce di non aver suggerito il consumo di cannabis (al posto dell'alcol) ai tifosi inglesi a Euro 2024

La polizia di Gelsenkirchen, in Germania, è stata citata in un notiziario secondo cui l'attenzione sarebbe stata più focalizzata sui tifosi...