Seguici sui social
Pubblicità
Pubblicità

RIGUARDO A NOI

João Costa e Laura Ramos, fondatori di CannaReporter. Foto: Sonia Ferreira / SICAD

Cannareporter (precedentemente chiamato Cannapress) è un portale di notizie sulla cannabis, fondato dalla giornalista Laura Ramos e dall'attivista João Costa nel 2017. disinformazione. 

Scritto originariamente in portoghese, Cannareporter ha attualmente la traduzione automatica in sei lingue e si è affermato come riferimento internazionale, con decine di migliaia di lettori in più di 130 paesi. Le informazioni fornite da Cannareporter intendono avvicinarsi alla cannabis in tutti i suoi aspetti: medicinale, terapeutico, industriale e 'ricreativo'. Siamo onorati di poter contare sulla partecipazione di numerosi collaboratori ed editorialisti, che potete consultare nel ns Tecnico.

João Costa (Vice Direttore), Fernando Bandrés (Direttore) e Laura Ramos (Montatrice) alla prima conferenza organizzata da PTMC, nel 2018

Nel 2018 abbiamo pubblicato Episodio Zero della serie di documentari “Pazienti”, un cortometraggio sui consumatori di cannabis terapeutica in Portogallo, il cui trailer è stato presentato alla Commissione sanitaria dell'Assemblea della Repubblica, durante la discussione del disegno di legge per regolamentare la cannabis medica. Ci auguriamo di continuare questa indagine e svolgere più interviste, ascoltando tutte le parti interessate della società, dagli enti governativi agli operatori sanitari, inclusi avvocati, pazienti, agricoltori, commercianti, ricercatori, associazioni, istituzioni e industria.

Cannareporter è anche responsabile dei cicli congressuali PTMC – Cannabis medica del Portogallo, che porta nel nostro Paese i più rinomati medici e ricercatori nel campo della cannabis medica per promuovere l'istruzione e la formazione nella comunità, in particolare operatori sanitari, avvocati e pazienti.

Foto: Fábio Barros / Cannapress

Cannareporter non ha affiliazioni politiche, di partito, ideologiche, economiche o religiose e mira a contribuire al dibattito sulla cannabis con rigore e imparzialità, in accordo con il nostro Stato editoriale. Riteniamo che un uso responsabile della cannabis possa essere raggiunto solo attraverso informazioni più affidabili e la libertà individuale, che è il modo migliore per promuovere la salute pubblica, porre fine alla guerra alla droga e stimolare l'economia locale, a scapito del traffico e della criminalità organizzata.

Cannareporter ha un team di creazione di contenuti indipendente in Portogallo e collaboratori da tutto il mondo, che soddisfano le migliori premesse di libertà di espressione e informazione, cercando sempre di ascoltare tutte le parti coinvolte e rinunciando a qualsiasi forma di censura. Non seguiamo la cultura di clickbait per ottenere più visualizzazioni di pagina! Preferiamo concentrarci sulla qualità piuttosto che sulla quantità, perché sappiamo che i nostri lettori vogliono le informazioni migliori, non le più sensazionali.

Foto: DR

Dal 2017 lavoriamo tutti su una base Pro bono, ma la verità è che è estremamente difficile e praticamente insostenibile continuare su questo record o crescere senza finanziare il nostro progetto. Proprio per questo abbiamo scelto di creare una campagna su Patreon, in modo che le persone come te, che credono che il nostro lavoro sia necessario, possano contribuire con piccole somme. Se siamo in tanti, a tutti costa poco e insieme possiamo fare la differenza!

Foto: DR

Sostanzialmente per pagare giornalisti, fotografi e banche di immagini, per poter pubblicare più notizie, fare più reportage e interviste, coprendo di più e meglio l'attualità del mondo della cannabis nel mondo. Se avremo più fondi, potremo anche fare indagini più approfondite e assumere professionisti qualificati (come operatori di ripresa e montatori di immagini) per continuare a realizzare le nostre docuserie, che si sono fermate all'Episodio Zero, sui Pazienti. Un'altra priorità sarebbe migliorare la traduzione automatica in altre lingue e aggiungere i sottotitoli ai nostri contenuti video, ovvero le lezioni PTMC – Portugal Medical Cannabis, in modo che più persone possano comprendere i benefici della cannabis medica, attraverso le parole di medici e ricercatori che è venuto nel nostro paese. Vorremmo anche investire di più in campagne informative e di riduzione del rischio sui social media, per diffondere informazioni sempre più imparziali e credibili sulla cannabis, al fine di ridurre al minimo i danni, soprattutto tra i giovani.

Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, unisciti alla rivoluzione verde e diventa uno dei nostri Patron!

Pubblicità
Pubblicità cannaduro

Guarda il documentario "Pazienti"

Documentario Pazienti Laura Ramos aiutaci a crescere

Recentes mais

Nazionale12 ore fa

Portogallo: Mothers for Cannabis Movement lancia una petizione per il diritto alla coltivazione personale e associativa

Il Movimento Mothers for Cannabis, fondato in Portogallo nel maggio 2022 da centinaia di pazienti che chiedono l'accesso alla cannabis...

comunicati stampagiorni fa 6

GNR: 10 mesi di indagini per sequestrare 32 dosi di hashish e 48 di cocaina

Il Comando Territoriale di Porto, attraverso il Nucleo Investigativo Criminale (NIC) di Felgueiras, il 28 novembre, ha arrestato...

intervistegiorni fa 6

André Paquete Carvalho: “Amsterdam è molto aperta, ma viviamo ancora in tempi di tolleranza. La cannabis qui è ancora illegale”.

Le interviste "Working with Cannabis", pubblicate su Cannadouro Magazine, cercano di presentare i portoghesi che lavorano nel settore della cannabis...

Canapasettimane fa 2

Cannabis o canapa? La Spagna sta commettendo gli stessi errori del Portogallo?

La Guardia Civil ha recentemente annunciato il più grande sequestro di cannabis mai effettuato in Spagna, ma subito dopo sono arrivate diverse voci...

Nazionalesettimane fa 3

L'account Cannadouro scompare da Instagram 1 giorno prima dell'evento

L'account Instagram di CannaDouro sarà stato cancellato o bloccato dal provider del social network. L'accesso alla pagina è stato...

Canapasettimane fa 3

Ricette Pedrêz: Come realizzare calcestruzzo di canapa colato in situ

Nel 2018 il laboratorio Pedrêz ha iniziato, in Rua do Paraíso 331, nel centro storico di Porto, la costruzione del primo...

Eventisettimane fa 3

Cannadouro torna ad Alfândega do Porto il prossimo fine settimana

Poco dopo Porto è stata scelta dai World Travel Awards come la migliore città di destinazione al mondo...

Internazionalesettimane fa 3

Irlanda: People Before Profit vuole cambiare la legislazione per consentire il consumo di cannabis da parte degli adulti

Il partito politico irlandese People Before Profit presenterà tra due settimane un disegno di legge che intende cambiare il...

Internazionalesettimane fa 3

USA: Il presidente del National Institute of Military Justice chiede l'estensione della grazia per i reati di cannabis al personale militare

Il presidente del National Institute of Military Justice degli Stati Uniti d'America (USA) ha chiesto al presidente Joe Biden di...

intervistesettimane fa 3

César Cardoso: “Costruire in canapa è una vera alternativa green”

Stimolare l'innovazione nell'architettura moderna, utilizzando materiali naturali o riciclati, a basso impatto ambientale, è una delle priorità...