Seguici sui social

Corporazioni

Arizona: Curaleaf ritira un lotto di residui di cannabis a causa di una possibile contaminazione da Aspergillus

Pubblicato il

em

Ascolta questo articolo

Curaleaf sta ritirando volontariamente uno dei suoi prodotti (cannabis trim), a causa di segnali di possibile contaminazione da Aspergillus, un fungo che può causare reazioni allergiche o infezioni, generalmente in persone già indebolite da altri problemi di salute. Ad oggi non sono stati segnalati incidenti legati a questo prodotto, ma il Dipartimento della Salute dell'Arizona ha emesso un avviso avviso ai consumatori e Curaleaf sta lavorando con distributori e rivenditori per rimuovere tutti i prodotti dagli scaffali.

Il Dipartimento dei servizi sanitari dell'Arizona (AZDHS) ha avvertito i consumatori di prodotti a base di cannabis nel suo stato della possibilità di contaminazione di un lotto di residui di cannabis provenienti dall'Arizona. curaleaf dal fungo Aspergillus. L'azienda ha immediatamente ritirato volontariamente il lotto di fiori di cannabis “Mac N Cheese”, o MnC, identificato come MnC-IC123H2-N.

In una dichiarazione, Curaleaf ha affermato che “dopo un’indagine interna, si è scoperto che il risultato del test originale non era positivo per Aspergillus e il lotto è stato rilasciato dalla quarantena di produzione a causa di un errore umano involontario. Sono state adottate misure disciplinari interne e il membro del team direttamente responsabile è stato allontanato dall’area di produzione”.

Curaleaf ha informato le autorità e si assume la “piena responsabilità”
AZDHS è stata informata dei prodotti potenzialmente contaminati dalla stessa Curaleaf e ha quindi emesso un comunicato stampa per condividere queste informazioni con la comunità e garantire la sicurezza dei consumatori.

"Chi ha acquistato prodotti ora soggetti a richiamo non dovrebbe consumarli in alcun modo, né per ingestione, inalazione o qualsiasi altra via, e dovrebbe smaltirli in modo appropriato", avverte il comunicato stampa dell'AZDHS. Se qualcuno ha già consumato questi prodotti e riscontra uno dei sintomi descritti di seguito, si consiglia di contattare un operatore sanitario o di cercare assistenza medica immediatamente.

L'AZDHS chiarisce inoltre che sono state adottate misure immediate non appena è stata nota la possibilità di contaminazione. Il Dipartimento ha contattato lo stabilimento che ha prodotto i prodotti, che ha adottato misure immediate per collaborare con tutti i partner di distribuzione e vendita al dettaglio per rimuovere i prodotti potenzialmente interessati dagli scaffali dei negozi.

I requisiti di test per i prodotti a base di cannabis sono definiti dalla legislazione relativa sia ai programmi sulla cannabis terapeutica che a quella ricreativa e consentono la supervisione e il controllo della catena commerciale.

In una dichiarazione, Curaleaf si è assunta la piena responsabilità dell’incidente e si è scusata con i pazienti e i clienti dell’Arizona per l’inconveniente. “La sicurezza e la soddisfazione dei pazienti e dei clienti è la nostra priorità numero uno e stiamo immediatamente valutando le nostre pratiche di controllo qualità per correggere eventuali lacune ed evitare che questo errore si ripeta. Curaleaf ringrazia AZDHS per la sua continua collaborazione poiché questo processo dimostra l’integrità del mercato legale della cannabis”.

Sintomi di contaminazione da Aspergillus (o Aspergillosi).

Ad oggi non sono stati segnalati casi di malattie correlate a questo prodotto. Tuttavia, la raccolta viene effettuata perché è una questione di estrema cautela e per prevenire possibili problemi di salute in futuro.

L’Aspergillus può causare reazioni allergiche o infezioni, solitamente in persone già malate. I sintomi vanno da problemi respiratori, simili a un raffreddore, a febbre e dolore al petto, tra gli altri. Uno elenco completo dei sintomi può essere trovato sul sito web dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC).

Curaleaf incoraggia i pazienti che hanno domande su uno qualsiasi dei suoi prodotti a inviare un'e-mail a Info.AZ@Curaleaf.com.

 

____________________________________________________________________________________________________

[Disclaimer: tieni presente che questo testo è stato originariamente scritto in portoghese ed è tradotto in inglese e in altre lingue utilizzando un traduttore automatico. Alcune parole potrebbero differire dall'originale e potrebbero verificarsi errori di battitura o errori in altre lingue.]

____________________________________________________________________________________________________

Cosa fai con 3€ al mese? Diventa uno dei nostri Patroni! Se ritieni che il giornalismo cannabico indipendente sia necessario, iscriviti a uno dei livelli di il nostro account Patreon e avrai accesso a regali unici e contenuti esclusivi. Se siamo in tanti, con poco possiamo fare la differenza!

Clicca qui per commentare
Sottoscrivi
Notifica

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Pubblicità


Guarda il documentario "Pazienti"

Documentario Pazienti Laura Ramos aiutaci a crescere

Recentes mais

Eventiore 1 fa

Si avvicinano le 4 e a Porto e Lisbona è festa

La data in cui celebrare la cultura della cannabis si avvicina! Questo sabato, 20 aprile, è il giorno in cui...

Internazionalegiorni fa 4

Paul Bergholts, presunto leader di Juicy Fields, detenuto nella Repubblica Dominicana

Paul Bergholts, il presunto leader dello schema piramidale Juicy Fields, è stato detenuto nella Repubblica Dominicana e sarà sottoposto a...

Salutesettimane fa 1

I cannabinoidi rivelano risultati promettenti nel trattamento del disturbo borderline di personalità

Un'indagine condotta da Khiron LifeSciences e coordinata da Guillermo Moreno Sanz suggerisce che i medicinali a base di...

Internazionalesettimane fa 1

Caso Juicy Fields: 9 detenuti da Europol ed Eurojustice. La truffa supera i 645 milioni di euro

Un'indagine congiunta condotta da diverse autorità europee, supportata da Europol ed Eurojust, è culminata nell'arresto di nove sospetti...

Internazionalesettimane fa 1

I consumatori abituali di cannabis possono richiedere più anestesia durante le procedure mediche

I consumatori abituali di cannabis possono richiedere più anestesia durante le procedure mediche per rimanere sedati rispetto a...

Internazionalesettimane fa 2

Il futuro del CBD in Giappone: come le riforme legali plasmeranno il mercato

Alla fine dell'anno scorso, il Giappone ha fatto un grande passo avanti verso la riforma sulla cannabis dopo aver approvato...

Nazionalesettimane fa 2

Portogallo: GreenBe Pharma ottiene la certificazione EuGMP presso gli stabilimenti Elvas

GreenBe Pharma, un'azienda produttrice di cannabis terapeutica con sede a Elvas, Portogallo, ha ottenuto la certificazione EU-GMP sotto...

Nazionalesettimane fa 2

Álvaro Covões, di Everything is New, acquista le strutture Clever Leaves in Alentejo per 1.4 milioni di euro

Álvaro Covões, fondatore e amministratore delegato dell'agenzia di promozione dello spettacolo 'Everything is New', che organizza uno dei più grandi festival...

Eventisettimane fa 2

L'ICBC torna a Berlino il 16 e 17 aprile

È una delle conferenze B2B sulla cannabis più grandi e riconosciute in Europa e ritorna a Berlino nel...

Internazionalesettimane fa 3

La legalizzazione della cannabis in Germania vista attraverso gli occhi dell'hacker che ha creato una mappa essenziale

Un hacker di Coblenza, città nello stato della Renania-Palatinato, ha creato una mappa con i luoghi da cui, da...