Seguici sui social
Pubblicità
Pubblicità

Nazionale

Portogallo: Mothers for Cannabis Movement lancia una petizione per il diritto alla coltivazione personale e associativa

Pubblicato il

em

Il Movimento Mothers for Cannabis, fondato in Portogallo nel maggio 2022 da centinaia di pazienti che chiedevano l'accesso alla cannabis per scopi terapeutici, ha lanciato una petizione rivendicando la coltivazione personale e associativa dei pazienti come un diritto umano. Paola Motta, fondatore del Movimento, afferma che, “sebbene il Portogallo abbia già più di 20 aziende produttrici di cannabis, i pazienti non hanno accesso ai trattamenti con cannabinoidi” e si rammarica di essere “costretto a ricorrere al mercato illecito e non regolamentato, incorrendo in molti volte, nella commissione di delitti”. 

A petizione per il diritto dei malati di cannabis terapeutica alla coltivazione personale e associativa, che è già disponibile per essere firmato (solo da cittadini portoghesi) sulla piattaforma Petição Pública, è stato lanciato in occasione della Cannadouro – Fiera Internazionale della Canapa in Portogallo, dove Paula Mota e Maria João Rezende ha presentato il Movimento in un convegno.

Maria João Rezende è stata un'attivista per i diritti dei pazienti con cannabis terapeutica. Suor Paula, 54 anni, soffre di epilessia refrattaria

Le badanti della figlia e della sorella, rispettivamente, entrambe con epilessia refrattaria, si rammaricano di essere state costrette a ricorrere al mercato illecito e non regolamentato per ottenere la cannabis di cui hanno bisogno per aiutare i loro parenti. Affermano di sentirsi spesso dei “criminali”, poiché sono costretti a procurarsi cannabis da punti vendita non autorizzati, mettendo a rischio la loro sicurezza e quella dei pazienti.

Il Movimento ritiene che vi sia “una violazione dei diritti e dei doveri sanciti dall'articolo 64 del CRP - Diritto alla salute, Legge fondamentale sulla salute in Portogallo, articolo 25 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, per quanto riguarda la salute e il Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea nel suo articolo 35, poiché lo Stato, pur avendo legiferato, non crea ancora le condizioni per l'accesso a tali preparati”.

“Nella legge n. 33/2018, del 18 luglio, è stato stabilito il quadro giuridico per l'uso di medicinali, preparati e sostanze a base della pianta di cannabis per scopi medicinali, vale a dire la loro prescrizione e dispensazione nelle farmacie e la formazione degli operatori sanitari. Però io, altre mamme, papà, pazienti, badanti informali e famiglie, organizzate in questo Movimento, abbiamo notato la mancanza di formazione degli operatori sanitari e l'indisponibilità di medicinali ad oggi”, avverte il fondatore del Movimento.

Paula Mota, avvocato, è la madre di Margarida, 13 anni, affetta da epilessia refrattaria e ha fondato il Movimento das Mães pela Canábis

“Inoltre, i bambini o i minori di 21 anni sono automaticamente esclusi dalle possibili cure disponibili nelle nostre farmacie portoghesi”, hanno anche sottolineato. Paula Mota dice che sua figlia Matilde, che ha 13 anni, non prende solo CBD (cannabidiolo), ma anche THC, che la aiuta a controllare le crisi epilettiche.

Il Giurista afferma inoltre che i medici mostrano ancora resistenze e scarsa conoscenza riguardo ai prodotti e alle piante che i pazienti che seguono clinicamente consumano o ottengono sul mercato illecito. “Per noi, pazienti e caregivers, e senza voler sminuire nessuno, dobbiamo dire che non avere un medico che li accompagni o non avere accesso a un impianto che può migliorare notevolmente la qualità della vita dei pazienti è troppo preoccupante. Ma questa è la nostra realtà quotidiana!”, ha detto a Cannareporter.

Senza altra alternativa che il ricorso al mondo della criminalità, il MMPC chiede ora all'Assemblea della Repubblica di “riconoscere ai pazienti residenti in Portogallo il diritto alla coltivazione personale e/o associativa di cannabis, quale unica forma di accesso, come già previsto nelle associazioni di pazienti di altri paesi”.

Clicca qui per commentare
Sottoscrivi
Notifica
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Pubblicità
Pubblicità

Guarda il documentario "Pazienti"

Documentario Pazienti Laura Ramos aiutaci a crescere

Recentes mais

Internazionale20 ore fa

Il Giappone adotta misure per legalizzare la cannabis terapeutica

Il governo del Giappone sta valutando una revisione della sua Cannabis Control Law, che consentirebbe l'uso...

comunicati stampagiorni fa 2

Stati Uniti: Curaleaf chiude le operazioni in California, Colorado e Oregon

Curaleaf Holdings ha annunciato oggi in un comunicato stampa la chiusura proattiva della maggior parte delle sue operazioni in California, Colorado...

Corporazionigiorni fa 2

Bedrocan espande la produzione di cannabis terapeutica in Danimarca

Il produttore olandese di cannabis terapeutica Bedrocan sta aprendo una nuova struttura in Danimarca per soddisfare la domanda...

Internazionalegiorni fa 2

Malta: la registrazione per le licenze di cannabis inizia il 28 febbraio

È passato quasi un anno da quando Malta ha approvato una legislazione per regolamentare l'uso di cannabis da parte degli adulti, consentendo il possesso...

Internazionalegiorni fa 3

La Francia fa un passo avanti nella legalizzazione della cannabis

Il Consiglio economico, sociale e ambientale francese (Cese) ha proposto una "legalizzazione controllata" della cannabis, nel tentativo di "essere guidati...

comunicati stampagiorni fa 3

Svizzera: Linnea ottiene la licenza per produrre ed esportare API ad alto contenuto di THC

Linnea SA ha ottenuto la licenza narcotici da Swissmedic, l'equivalente svizzero di Infarmed IP, diventando così uno dei primi...

Internazionalegiorni fa 3

La Germania punta a completare il disegno di legge e il parere tecnico sulla legalizzazione entro la fine di marzo

Il disegno di legge del governo tedesco per la legalizzazione della cannabis dovrebbe essere completato entro la fine di marzo,...

Internazionalegiorni fa 4

Stati Uniti: la Corte Suprema dell'Arizona stabilisce che l'uso di cannabis terapeutica durante la gravidanza non costituisce negligenza infantile

La Corte Suprema dell'Arizona ha stabilito che l'uso materno di cannabis per le nausee mattutine non costituisce negligenza infantile, il...

Internazionalegiorni fa 4

Repubblica Ceca: il progetto per la legalizzazione dell'uso da parte degli adulti potrebbe essere presentato già a marzo

La legislazione che regolerà la cannabis per scopi ricreativi nella Repubblica Ceca potrebbe vedere la luce entro...

Nazionalegiorni fa 5

Clever Leaves licenzia 63 persone e lascia il Portogallo

Clever Leaves ha annunciato oggi che abbandonerà le sue attività in Portogallo, dopo aver proceduto al licenziamento collettivo di 63 lavoratori....